Figlio transgender: la mamma gli regala estrogeni perchè “si sente donna”

Erica Maison regala estrogeni al figlio transgender Corey di 14 anni che da quando ne ha 5 si sente donna: la decisione della mamma fa il giro del mondo

chiudi

Caricamento Player...

Intervistata da BuzzFeed, Erica Maison madre di 5 figli, ha parlato del suo figlio di 14 anni Corey che vuole essere donna da quando è piccolo. Occhi azzurri, capelli biondi, vestiti rosa, a vederlo, Corey ha tutto di una ragazza, ma il suo sogno è diventarlo davvero. Alle elementari Corey è stato più volte vittima di bullismo, tanto da dover scegliere di studiare in casa per evitare traumi psicologici. Allora la mamma si è fatta coraggio e ha tirato fuori tutta la sua forza per sostenere quel figlio che dentro sentiva di essere donna.

 “Mia figlia in fondo si è sempre sentita una bambina. Quando stava a casa, amava vestirsi con abiti e tacchi alti. Ho pensato che potesse essere gay”. Un giorno, aveva 11 anni, Corey e la madre stavano guardando un video dello youtuber transgender Jazz Jennings e fu in quel momento che Corey capì veramente la sua strada:”Mamma, io sono proprio come lei, sono una ragazza”. Così, mamma Erica, cercò di aiutare la libertà sessuale della sua Corey. Con il consiglio dei terapeuti della  Gender Clinic Lurie Children’s Hospital di Chicago, dall’età di 14 anni, Corey avrebbe potuto iniziare la cura ormonale. Corey si è già sottoposto a molte visite e ha già inserito un impianto di soppressione pubertà da 21.000 dollari.

“Poi tutto quello che dovevamo fare era aspettare che il terapeuta inviasse la “lettera di disponibilità” a Chicago”. Corey ha compiuto 14 anni ad Agosto e il 24 settembre è arrivato il pacco di estrogeni dalla farmacia. L’emozione nell’aprirlo è stata indescrivibile. “Sapevo di renderla felice, regalandole la dose. Piangevamo e tremavamo entrambe e mi ha fatto letteralmente perdere il fiato, quando mi ha abbracciato in un modo in cui mai aveva fatto prima. Non ho mai sentito così tanto amore da lei come in quel momento. Era un misto di gioia pura. Sapevo a cosa sarei andata incontro nel postare il video, ma alla fine i tanti commenti positivi e i gesti d’affetto nei nostri confronti mi hanno confermato di aver fatto la cosa giusta”.

Fonte Foto: wngradio.com