Zephany, la figlia rubata di Città del Capo, dopo 18 anni abbraccia i suoi veri genitori

La storia di Zephany, la figlia rubata dall’ospedale, ha dell’incredibile. Siamo a Città del Capo in Sudafrica, Zephany è nata 18 anni fa e a tre giorni dalla nascita è stata rapita dalla sua culla d’ospedale. I genitori non hanno smesso nemmeno un giorno di cercare la loro figlia rubata.

Nel 2010 i genitori hanno lanciato un appello sul giornale locale, senza rivere alcuna risposta o segnali positivi. Ma Celeste Nurse e il marito non hanno perso le speranze.

La svolta è avvenuta quando la seconda figlia della coppia, Cassidy ha cominciato la scuola superiore. Nuova scuola, nuovi amici, tra questi, Cassidy si stava affezionando molto a una ragazza poco più grande di lei, che un giorno invitò a casa sua, come fanno tutte le amiche. I genitori di Cassidy vedendo la sua nuova amica hanno avuto una stretta allo stomaco. Era lei. Era Zephany, 18 anni dopo.

Una ricerca su Facebook e la conseguente analisi del DNA hanno confermato le sensazioni dei genitori, che hanno finalmente potuto riconoscere la loro bambina. La ladra della “figlia rubata” è stata prontamente denunciata e Zephany e tornata a vivere con i suoi veri genitori.

Celeste Nurse ha poi dichiarato di aver perdonato quella donna, anche se l’ha fatta soffrire per lunghi anni, perchè ha cresciuto sua figlia in modo esemplare: Zephany è gentile, intelligente e ben educata.

 

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 06-03-2015


I segreti per la giusta alimentazione per i bambini

Marzo Pazzerello: scopri i consigli HipMums per i tuoi bambini