Sanremo: al Festival Ritorna la Canzone d’Amore

Presentate in anteprima le canzoni dei quattordici artisti che si esibiranno al prossimo festival di Sanremo dove il tema ricorrente è l’amore.

chiudi

Caricamento Player...

Chi si aspetta novità o temi a tinte forti rimarrà deluso.  I tempi di crisi e di malessere che stiamo vivendo non ispirano canzoni legate al sociale e all’attualità ma ritorna prepotentemente il classico tema d’amore.

Tante melodie e tante ballate lente saranno gli ingredienti principali del Festival di Sanremo. E’ quello che si è sentito oggi all’anteprima nella sede Rai di Milano.

La principale novità del Festival di Sanremo di quest’anno è che ogni artista presenterà due brani originali.

Leggi anche: Festival di Sanremo 2014, i Nomi dei 14 Big in Gara

Antonella Ruggiero – Un’armonica accompagna la voce sempre cristallina in “Quando Balliamo” la prima delle due ballate dal sapore romantico. Più ariosa “Da Lontano” in cui una donna si racconta a cuore aperto.

Ron – Ron racconta al pianoforte di “Un abbraccio unico” un amore nato e trovato che vibra in un sentimento unico.  In “Sing in The rain” il suono è più ritmato per un brano pop ironico e malinconico.

Perturbazione – Una carrellata di conquiste d’amore sono raccontate in “Unica”  un brano leggero e radiofonico, accattivante all’ascolto. Cambia il tema nel secondo brano “L’Italia vista dal bar”, un’accusa alla politica che culmina con un invito alla reazione: “E se la gente s’incazza scenderemo in piazza”.

Riccardo Sinigallia – “Prima di andare via” è un brano cantautoriale che racconta l’amore con eleganti figure retoriche. Balzo agli anni 60 e allo stile Battisti per il brano d’amore “Una rigenerazione”.

Raphael Gualazzi & The Bloody Beetroots –
Ritmi soul per il brano romantico “Tanto ci sei” e soul misto dance per il brano radiofonico “Liberi o no”, scritta insieme a  Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, con un finale con coro gospel.

Leggi anche: Ospite di Sanremo 2014 sarà Raffaella Carrà

Renzo Rubino –  Batteria e tastiera scandiscono in “Ora”  l’ammissione sincera dell’aver paura dell’oggi.  Archi e malinconia accompagnano invece la struggente “Per sempre e poi basta”.

Arisa – Cristina Donà ha firmato il brano “Lentamente (il primo che passa)” una marcetta interessante e piacevolmente d’impatto.  “Controvento” invece è un’autoanalisi in musica dispiegata tra chitarre rock distorte.

Cristiano De André – Il cantautore dalla voce profonda racconta in “Invisibili”, con l’accompagnamento di una chitarra acustica, la Genova di qualche anno fa con disincantata rassegnazione.  “Il cielo è vuoto” incalzato da pianoforte e batteria è un brano  sull’introspezione.

Sanremo: al Festival Ritorna la Canzone d'Amore
Sanremo: al Festival Ritorna la Canzone d’Amore

Francesco Sàrcina – “Nel tuo sorriso” è una ballata rock, una vera e propria dichiarazione d’amore: “Torna il sorriso sul mio volto ad ogni tuo respiro ed il mio cuore è quello di un guerriero che difende il mondo”. Altra ballad rock è “In questa città” in cui chi ama cede le armi della lotta: “Non ho tempo per rincorrerti tra le tue folli ansie dovute alle mancanze”.

Leggi anche: Frankie hi-nrg mc, La Rivoluzione in Italia la faranno le Massaie

Giuliano Palma – “Così lontano” è un brano rock firmato da Nina Zilli su di un ritorno inatteso di fiamma.  Anni 60 a tutto spiano per “Un bacio crudele”.

Francesco Renga – E’ Elisa l’autrice di “Vivendo adesso” una piccola perla sull’amore non solo spirituale.  “A un isolato da te” è una fotografia di un uomo e una donna che si sfuggono e si ritrovano.

Noemi – Batteria e ritmi elettronici accompagnano la canzone d’amore “Bagnati dal sole”. Il secondo brano si intitola “Un uomo è un albero” ed è una ballata stile inglese sulla considerazione dell’uomo oggi.

Frankie Hi-Nrg Mc – “Pedala” dal ritmo rap con basso persistente, usa la metafora delle due ruote per fotografare la realtà di oggi.  Voce sussurrata e sound più soft  per “Un uomo è vivo”.