Femminicidio a Roma: il marito spara a Nicole Lelli

“Ho ucciso mia moglie ” dice al benzinaio. La coppia era in crisi e Nicole Lelli aveva chiesto tempo per riflettere.

ROMA – Si erano sposati durante un viaggio a Cuba la scorsa estate. Un matrimonio non riconosciuto in Italia e un’unione colma di alti e bassi.

La causa principale delle loro liti era la gelosia di lui.

Yoandris Medina Nunez, 24 anni, cubano, rinfacciava continuamente a Nicole Lelli, 23enne romana, di tradirlo.

Un’incomprensione duratura che sfocia nell’ultimo, tragico litigio che si conclude con un omicidio: l’uomo le ha puntato la pistola alla testa e ha fatto fuoco. La donna è morta all’istante.

E’ successo alle 3 di notte in via Galvani, zona Testaccio.

L’uomo aveva raggiunto la sua convivente in un locale notturno, il Caruso, dove si era incontrata con degli amici.

Serata interrotta dall’insistenza di lui. La Lelli è uscita dal locale per  parlare con lui. E’ salita in auto e ha ribadito di voler stare da sola per un pò, per riflettere su questo rapporto burrascoso.

A quel punto il cubano ha estratto l’arma, una pistola calibro 7.65 e l’ha uccisa.

L’assassino ha messo in moto l’auto e si è diretto a ponte Marconi, fermandosi presso un distributore della Tamoil.

“Ho ucciso mia moglie ”, ha detto al benzinaio. Di lì la chiamata alla Polizia. Poco dopo è finito in manette. Per Nicole Lelli non c’è stato nulla da fare.

Sul fatto indagano gli agenti del commissariato Esposizione, diretto da Francesco Zerilli.

ultimo aggiornamento: 17-11-2015

Daniela Cursi Masella

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X