Fedez, guai in vista: una lite finita male

Fedez, verso le 6:00 di questa mattina, ha avuto un’accesa discussione con il proprio vicino di casa, sfociata poi in una rissa: trauma alla mandibola, con prognosi di quindici giorni, per il noto rapper italiano

chiudi

Caricamento Player...

Il buon senso, nella vita, è assolutamente necessario e va imparato il prima possibile. Non è questo, però, il caso di Fedez, noto rapper italiano che questa mattina, verso le 6:00, ha avuto un’accesa discussione con il proprio vicino di casa, sfociata poi in una rissa tra i due. Un’immagine, quella data al mondo della musica, assolutamente da cancellare, con ulteriori guai che potrebbero sfociare nel caso in cui sarà presentata una denuncia nei suoi confronti.

Le condizioni

Entrambi i protagonisti della rissa, ossia Fedez ed il proprio vicino di casa, hanno riportato danni fisici: il rapper italiano, infatti, è stato vittima di un trauma mandibolare, con una prognosi di ben quindici giorni; l’altro contendente, invece, è stato soggetto ad un più lieve trauma facciale, con un percorso di guarigione più breve, ossia dieci giorni. Per evitare ulteriori discussioni, i due sono stati trasportati in due ospedali diversi, con il primo accolto dal San Paolo ed il secondo, invece, dal San Carlo. Fortunatamente, almeno per il momento, nessuno dei due ha sporto denuncia, con le dinamiche dell’accaduto ancora tutte da verificare.

Il motivo

La rissa è scoppiata a causa di una delle tante, tantissime rumorose feste messe in piedi da Fedez: il vicino di casa, dell’età di 41 anni, vista l’ora ha deciso di andare a bussare alla porta del rapper italiano per chiedergli di abbassare il volume del party. E’ evidente che la discussione si sia animata in seguito, con i due venuti addirittura alle mani. Fortunatamente, però, nessuno ha riportato gravi danni fisici, dal momento che entrambi sono stati dimessi dai rispettivi ospedali.

Fedez