Federica Pellegrini e Filippo Magnini, è finita davvero? Gli indizi

Secondo il settimanale Chi tra Federica Pellegrini e Filippo Magnini sarebbe calato il sipario, con la nuotatrice che avrebbe chiesto vacanze separate.

chiudi

Caricamento Player...

Ci hanno abituati a dei continui tira e molla che alla fine si sono sempre conclusi con un lieto fine. Parliamo di Federica Pellegrini e Filippo Magnini, i due nuotatori azzurri che hanno fatto coppia per 5 anni, tra alti, bassi e ritorni di fiamma. Il loro amore è sempre sembrato più forte dei gossip e delle crisi che hanno attraversato, tuttavia, secondo il settimanale Chi, stavolta la relazione sembrerebbe essere giunta davvero al capolinea.

Federica Pellegrini, archiviata la storia con Magnini?

federica pellegrini
FONTE FOTO: facebook.com/Federica-Pellegrini

Sul settimanale Chi leggiamo: “Federica Pellegrini questa volta fa sul serio: ha chiesto ancora una pausa a Filippo Magnini. I due, quindi, avrebbero organizzato le vacanze estive da separati. Solo la lontananza potrebbe riunirli. Forse…”.

I due starebbero quindi pensando a trascorrere delle vacanze separati che, chissà, potrebbero anche portare a delle nuove conoscenze. Già nello scorso mese di febbraio, i giornali avevano raccontato di una burrascosa separazione tra Federica e Filippo.

Gli atleti avevano però fatto pace a Miami, mentre ora le cose sembrano essere nuovamente precipitate per poter ache non migliorare più. I fan della coppia ovviamente si augurano che al più presto possa tornare nuovamente il sereno tra i due, per non gettare 5 anni all’aria di quello che sembra essere stato davvero un grande amore.

Non ci resta che attendere per sapere cosa ne sarà di Filippo e di Federica. Del resto, l’azzurra, qualche settimana fa, aveva lapidariamente dichiarato: “Una donna sente quando arriva il momento anche per fare dell’altro. Forse ho deciso di spostare tutto in avanti proprio perché quel momento per me non è ancora arrivato, non mi sento pronta a spostare l’attenzione sulla famiglia. Ma io non è che mi sento in ritardo rispetto a una tabella di marcia prestabilita. Forse ho scelto di continuare a nuotare anche perché voglio farlo nel migliore dei modi e la vittoria di dicembre (ai mondiali in vasca corta a Windsor, in Canada, ndr) mi ha aiutato in parte a cancellare quel brutto ricordo. E poi anche perché non mi sento pronta per affrontare altre cose che, in fondo, non vanno programmate. Non è ancora il momento di fare un’altra vita”.