Fare sesso è come fare due piani di scale. Non è tra le cause infarto, assicurano i ricercatori

Uno studio tedesco si dedica a 536 cardiopatici per rivelare che il sesso non è tra le cause infarto

chiudi

Caricamento Player...

Falso allarme: il sesso non è tra le cause dell’ infarto. O quantomeno, non in modo frequente. Una buona notizia per i cardiopatici che avevano espresso un voto postumo di castità. Bisogna ringraziare per questo i ricercatori tedeschi, autori di uno studio pubblicato sul Journal of American College of Cardiology. Secondo gli esperti, fare sesso equivale a una moderata attività fisica, come salire due piani di scale. Per arrivare a questa “misurazione”, gli studiosi hanno esaminato 536 pazienti cardiopatici compresi tra i 30 e i 70 anni. La conclusione è rassicurante: l’attività sessuale, non è risultata tra le cause di infarto.

Questa conclusione è supportata da una percentuale: solo lo 0,7% degli “arruolati” aveva fatto sesso nel giro di un’ora prima dell’infarto. E oltre il 78% aveva avuto un rapporto oltre 24 ore prima dell’ attacco cardiaco. “Sulla base dei nostri dati, sembra molto improbabile che l’attività sessuale sia un trigger rilevante di attacco di cuore”, ha riferito Dietrich Rothenbacher, coordinatore della ricerca. “Meno della metà degli uomini e meno di un terzo delle donne però, dopo attacco di cuore, chiede informazioni su questo argomento al proprio medico. E’ importante rassicurare i pazienti, spiegando loro che dovrebbero riprendere la loro normale attività sessuale”.

Comprensibili timori, quelli dei cardiopatici, che pur volendo tornare alla vita di sempre, evitano le possibili cause dell’infarto, inserendo tra queste, forse in prima linea, il sesso. E’ importante fare seguito a questa ricerca, chiedendo informazioni più precise al proprio medico curante.

Per incoraggiare ulteriormente a proseguire da dove l’intimità è cominciata, ovvero da un corteggiamento, per cristallizzarsi dietro quattro mura, è importante sapere che il sesso, oltre a non far male, fa anche bene alla coppia. Ne sono coscienti in molti. Secondo uno studio australiano, infatti, la metà degli anziani fra i 75 e i 95 anni afferma che il sesso continua a far parte della propria vita. Abbiate il coraggio di essere felici!