Fai confusione con i giorni della settimana? Lo fa una persona su tre, ecco perchè

Fare confusione tra i giorni della settimana è più normale di quanto possa sembrare, lo dimostra uno studio

chiudi

Caricamento Player...

Quante volte vi è capitato di dire “Ah ma è già giovedì? Pensavo fosse mercoledì”, oppure “E’ solo martedì? Mi sembrava mercoledì”. Ebbene, non è solo questione  di essere un po’ sbadati, confondere i giorni della settimana capita a una persona su tre.

Il caso della confusione dei giorni settimanali è diventato uno studio nelle Università di York, Lincolin e Hertfordshire, pubblicato sulla rivista scientifica Plos one. 

Dalle ricerche è emerso che i giorni più confusi tra loro ci sono martedì, mercoledì e giovedì, mentre lunedì e venerdì sono più facilmente identificabili come inizio settimana lavorativa e fine settimana lavorativa.

“Il ciclo settimanale viene ripetuto per tutti noi dalla nascita, e questo si traduce nel fatto che ogni giorno della settimana acquisisce il suo carattere. Uno dei motivi per cui i giorni infrasettimanali evocano un minor numero di associazioni potrebbe essere legato a quanto raramente si verifica nel linguaggio naturale, fornendo così minori opportunità per formare le associazioni. Per esempio, abbiamo una grande varietà di canzoni pop che fanno uso di lunedì e venerdì, mentre sono raramente utilizzati i giorni infrasettimanali”.

Quindi, niente panico, i giorni della settimana li conosciamo tutti benissimo, semplicemente è il nostro cervello ad avere più o meno consapevolezza di un giorno piuttosto che di un altro a causa delle convenzioni e delle abitudini.