Facekini: la strana moda mare che arriva dalla Cina e dal Giappone

Evitare di prendere il sole, questo è l’obiettivo: nasce quindi il Facekini, il costume che copre il viso

chiudi

Caricamento Player...

In Cina e in Giappone, la moda impone di mantenere la pelle chiarissima, è quindi impensabile stendersi al sole per prendere la tintarella. Per chi ama andare al mare, però, è nato il Facekini, ideato dalla stilista Zhang Shifan.

Leggi anche: Wikini propone i bikini con fantasia Vichy

Il Facekini, altro non è che una maschera per il viso e il collo che copre tutta la pelle, evitando l’abbronzatura, un vero e proprio “costume per il viso” in tessuto tecnico che si asciuga velocemente e protegge sia dai raggi del sole, sia dalle punture delle meduse.

Le donne cinesi e giapponesi già impazziscono per il Facekini che, dopo i primi prototipi neri, che però impaurivano i bambini, è uscito in diverse varianti colorate e in fantasia.

Facekini1

Clicca qui per vedere la fotogallery dei Facekini!

Il Facekini in realtà, è un’invenzione che risale al 2004, ma solo nell’ultimo periodo è diventata un vero must have nei paesi asiatici. Tutti i modelli sono in vendita sul sito ufficiale facekini.com e si possono acquistare per 16 dollari. Solo lo scorso anno, ne sono stati venduti almeno 30.000 pezzi.

Una moda bizzarra che difficilmente vedremo sulle nostre spiagge dove invece regna indiscussa la moda della tintarella, con la protezione, sì, ma solo delle creme solari.