Fabio Volo lo confessa: Ho smesso di flirtare

Fabio Volo è cambiato e si racconta come marito fedele e padre affettuoso: la voglia di famiglia è tanta

chiudi

Caricamento Player...

Negli anni, come succede a tutti, Fabio Volo è cambiato, da single incallito a padre di famiglia e marito affettuoso; intervistato da Selvaggia Lucarelli per Il Fatto Quotidiano, lo scrittore, uscito da poco con il nuovo vendutissimo romanzo E’ Tutta Vita, e conduttore radiofonico si è raccontato in questo suo nuovo ruolo e modo di essere. In radio e altrove io parlavo solo di quanto fosse noiosa la famiglia, mi scontravo con quelli che la difendevano. Era il mio marchio. Poi ho conosciuto Johanna, ho pensato a quello che avrei potuto perdere ma ha avuto la meglio il pensiero di quello che avrei guadagnato. Ho messo la mia vita privata al primo posto e sono felice. Certo, ci sono rinunce, compromessi, ma con mia moglie non c’è molto da sedersi al tavolo delle trattative perché è una nordeuropea, una pratica, che fa le regole: non esiste che non torni a casa, i pannolini si cambiano una volta io e una lei e i piatti si lavano a turni.

Con Johanna una nuova vita

Johanna Maggy è insegnante di pilates di origini islandesi, i due si sono conosciuti a New York ed è lì che Fabio Volo ha capito che voleva anche lui costruirsi una famiglia e smetterla con il celibato a tutti i costi.

Lei non sapeva chi fosse Fabio Volo quando l’ho conosciuta a New York ho cercato di farla innamorare di me in fretta, prima che scoprisse il contorno. L’avevo anche avvertita: ‘Guarda che io non mi fidanzo da 20 anni’. Poi è accaduto tutto in modo naturale, è venuta in vacanza con me in Italia e poi a vivere nella mia casa. Posso dirti che la amo, ma non so precisamente perché, il perché è insondabile. So però che è lei e non poteva essere un’altra.

Fabio e Johanna, hanno avuto due figli, Sebastian nel 2013 e Gabriel nel 2015 e, nonostante la fatica di essere neo-genitori, Volo ne vorrebbe almeno altri due, per un totale di quattro.

I figli gli hanno cambiato la vita, e anche il ruolo di padre è cambiato nel tempo, ora i padri devono saper cambiare un pannolino e devono dividersi i compiti con le madri, che quasi sempre, non sono più mamme casalinghe ma lavorano e hanno una carriera da portare avanti oltre alla gestione della vita famigliare.

Dopo due maschi vorrei una femmina. Ho smesso anche di flirtare. Mia moglie è un’icona, è la madre dei miei figli e io non me lo dimentico quando sono fuori che ho una famiglia che mi aspetta a casa. Non esco a bere una birra pensando ‘magari incontro una e me la scopo’.

Fabio Volo e Johanna
Fonte: Instagram

Fonte foto: Facebook