Estate finita? Prepariamo la pelle all’autunno con i consigli dell’esperto

Le strategie vincenti per preparare la pelle ai rigori invernali.

chiudi

Caricamento Player...

Da sempre il mese di settembre costituisce un naturale spartiacque tra il caldo clima estivo e l’iniziale clima autunnale … una sorta di periodo “cuscinetto” durante il quale è bene preventivare trattamenti e terapie ad hoc per affrontare serenamente il cambio di stagione.

L’estate (anche se non sempre calda ed assolata …) lascia presso ché a tutti noi”segni” più o meno evidenti nel nostro organismo ma soprattutto sulla nostra pelle.

Tali inestetismi (anche come fini rugosità ed imperfezioni) vanno precocemente affrontati prima che possano divenire sempre più evidenti e segnare in maniera talora persistente il nostro corpo e soprattutto il nostro viso.

Ma poiché la pelle non è altro che una lavagna su cui scriviamo il nostro stato di salute, per avere un bello aspetto esteriore … dobbiamo iniziare a lavorare … dall’interno del nostro corpo.

Ecco quindi alcuni suggerimenti facili ed efficaci per impostare un salutare percorso autunnale:

1) DEPURAZIONE e DISINTOSSICAZIONE grazie ad una corretta alimentazione (via grassi e zuccheri in eccesso!) che, ricordiamo, dovrebbe sempre essere “personalizzata” in base alle precise esigenze di ogni singolo individuo;

2) RIEQUILIBRARE l’ assetto idrico tramite una equa introduzione di acqua, possibilmente a basso residuo fisso, ma anche tramite una corretta cosmesi, meglio se impostata dopo esecuzione di un check up cutaneo che evidenzi il reale “stato” della pelle: non sempre è corretto utilizzare quello che piace di più, ma è doveroso utilizzare quello che serve di più;

3) PULIRE in profondità la cute con adeguati trattamenti in parte domiciliari (scrub …) e soprattutto ambulatoriali. In questo caso i trattamenti di elezione sono i peelings chimici medio/ superficiali a base di acidi di frutta e non solo, che provocano una lieve esfoliazione che si traduce in un vero e proprio processo rigenerativo. Liberando gli strati superficiali più cheratosici, gli strati più profondi della cute appaiono più nutriti e luminosi;

4) IDRATARE ed ancora idratare! La pelle provata dalla estate, e di conseguenza stressata, va adeguatamente idratata in profondità.

È dunque il momento di ricorrere ai trattamenti ambulatoriali di rivitalizzazione a base di acido ialuronico eventualmente associato a vitamine e minerali.

Una seduta di biorivitalizzazione ogni 2 settimane permette non solo di migliorare l’aspetto estetico, ma costituisce un appropriato approccio terapeutico per la salute della nostra pelle, ritardando nel contempo l’insorgere di altri e più marcati inestetismi cutanei.

Seguendo queste efficaci indicazioni … affrontare i rigori invernali mantenendo la salute e la bellezza del nostro corpo sarà molto facile.

Dr.ssa Cinzia Barberis