Esistono aromi e profumi in grado di rigenerare la pelle

I profumi agiscono sulla nostra mente e ci regalano immediatamente una sensazione di benessere, di calma o di energia.  Ma oltre a ciò sono in grado di rigenerare la pelle.

chiudi

Caricamento Player...

Ognuno di noi nel corso della vita avrà di certo individuato un profumo o un aroma particolare che è in grado di riconoscere immediatamente in ogni momento e in qualsiasi situazione e che ci fa stare bene.

Daltronde l’aromaterapia è una pratica molto antica, a cui i nostri antenati facevano ricorso già più di 6000 anni fa e oggi esistono diverse forme di utilizzo e di applicazione, a seconda delle necessità. A volte però sono gli aromi più semplici ad elevare immediatamente il nostro stato d’animo, come il profumo del pane appena sfornato o del caffè che viene lentamente versato in una tazzina.

Proprio i profumi, inoltre, sono in grado di rigenerare la pelle.

Secondo uno studio tedesco realizzato da ricercatori dell’Università della Ruhr in collaborazione con gli esperti della Munster university, pubblicato sul Journal of investigative dermatology, c’è una rivalutazione dell’aromaterapia e sulla sua validità scientifica.

Pare che la nostra pelle abbia un recettore olfattivo che, stimolato dal giusto aroma, riesca ad attivare la riparazione del tessuto danneggiato, per esempio, una ferita. Un esempio? Tra i 350 recettori olfattivi della nostra cute c’è OR2AT4, che stimolato dall’aroma di legno ed innesta un’azione di cicatrizzazione.

Questa scoperta scientifica porterà sicuramente dei significativi cambiamenti all’interno della ricerca e della realizzazione di cosmetici e farmaci.