Esercizi relax auto: ecco come rilassarsi alla guida

Quante ore passiamo alla guida della nostra auto? La risposta per chi vive in nuclei urbani affollati è “troppe”. L’importante è avere una guida sicura e conoscere gli esercizi relax auto

chiudi

Caricamento Player...

Troppe volte stressati, di fretta, in preda a mille pensieri, magari leggiamo email , scriviamo messaggi o addirittura ci dedichiamo ai social network: nulla di tutto ciò ci allevierà dallo stress, soprattutto in occasione di lunghi viaggi. Anche al volante è importante pensare al nostro benessere “Ma come?”, vi chiederete mentre siete inscatolati dentro a un’autovettura, legati al sedile dalla cintura e con gli occhi fissi (si spera) davanti a voi.

Seguendo 4 semplici regole che assicurano benessere fisico, psichico e, soprattutto, sicurezza.

  • Prima regola: idratarsi. Avere una bottiglia d’acqua a portata di mano è una salvezza infatti potrebbe verificarsi una coda e non essere possibile raggiungere un bar. Bere è importante, anche alla guida, perché consente di alimentare il flusso sanguigno che arriva al cervello e ciò vuol dire che saremo più concentrati alla guida.
  • Seconda regola: non fumare. L’abitacolo è piccolo e il fumo passivo alle calcagna: bisognerebbe evitare il ricorso alla sigaretta, soprattutto se si è in autostrada e poi c’è il rischio di perderla dalle mani.
  • Terza regola: relax. Esistono strategie in tal senso e prime fra tutte è la musica: è opportuno scegliere brani che rilassano o che garantiscano il buon umore infatti qualunque cosa vi faccia cantare, rilassare o, al contrario, salva dalla depressione. Poi, respirate: pur sembrando un’attività naturale, troppo spesso non si pensa al metodo di respirazione infatti troppo spesso abbiamo il fiato corto o siamo in apnea, presi da mille problemi. Invece no! Approfittiamo di essere alla guida per concentrarci sull’aria che entra nel naso e scende nei polmoni per poi espirare dalla bocca: l’istinto sarà quello di regolarizzare la respirazione, rallentandola.  Quando si è fermi, bloccati, in prima o a motore spento, invece di  imprecare verso il nulla, potete approfittare del tempo che avete per voi, eseguendo un esercizio che aiuta a rilassare il collo e le spalle: ignorando la potenziale gaffe che potreste fare con chi vi sta accanto (in coda) potrete eseguire le classiche rotazioni della testa (su e giù, a destra e a sinistra). Si raccomandano movimenti lenti e si può immaginare di disegnare nell’aria dei numeri, utilizzando il naso come se fosse una penna. Il tutto, è garantito, gioverà alla cervicale.
  • Quarta regola: rinfrescare l’auto prima di mettersi al volante infatti mettersi alla guida in una macchina che sfiora i 35 gradi, può provocare un rapido abbassamento della pressione.