Emporio Armani, giochi di luce e idee innovative

Emporio Armani, la linea giovanile di Re Giorgio, propone una collezione calda dai toni frizzanti esaltata da giochi di luce e da soluzioni di stampo nuovo

Nella settimana della moda milanese poteva mai mancare il ruggito di Re Giorgio? Armani si fa addirittura in due e presenta – come di consueto – due collezioni. Per quella che porta il suo nome bisognerà attendere domani mattina, alle 10. Per le giovani, invece, succoso antipasto con le nuove proposte Emporio Armani. Per la primavera-estate del 2015, lo stilista che ha appena compiuto 80 anni ha in mente una donna capace di risultare elegante in tutti i modi, sia al lavoro che al parco, ad un appuntamento galante come ad una festicciola tra amiche.

Guarda la Sfilata Emporio Armani primavera estate 2015 alla Milano Fashion Week

L’anima giovanile di Emporio Armani traspare evidente dalle sfumature sporty chic e frizzanti dei capi proposti, che spesso consentono abbinamenti e commistioni tra modelli diversi. A volte la differenza la fanno le calzature: decolleté, sandali dai colori tenui o sneakers con brillantini possono cambiare il tono dell’abito a cui sono accoppiate. Tra le novità più suggestive della sfilata milanese, la scelta di Armani di far sfilare le modelle a coppie, o addirittura a gruppi di tre. Una accanto all’altra, spesso con addosso delle varianti dello stesso prodotto, le Armani girls sono un tripudio di colori e originalità. Il confronto consente di apprezzare meglio le differenze tra i vari capi, un’altra idea molto suggestiva ed utile. Tra i capi più apprezzati, proprio quelli presentati a coppia o in parallelo: le giacchine corte con manica accorciata.

[wooslider slider_type=”attachments” limit=”20″]

In una linea sportiva non possono mancare i pantaloni, rigorosamente dalle linee morbide e dalla lunghezza variabile. Emporio Armani propone addirittura degli stravaganti bermuda da abbinare a maglie slanciate o a giacche della giusta misura. Quanto ai materiali utilizzati, da segnalare la scelta di sdoganare il pvc anche negli abiti, attraversi sapienti inserzioni. Se aveva fatto scalpore la proposta della scarpa in pvc, figuriamoci l’utilizzo direttamente negli abiti: tra le particolarità, il potere riflettente sulla passerella, un gioco di luce sicuramente studiato ad arte.

Nel complesso, insomma, una collezione vivace ed originale, forse non la migliore di tutti i tempi per quel che riguarda Emporio Armani, ma sicuramente innovativa e capace di colpire il pubblico. Unica nota stonata i modelli a righe, troppo simili a una divisa da carcerato e tutto sommato fuori registro rispetto al resto dei capi presentati.

ultimo aggiornamento: 19-09-2014

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X