Ha presentato la campagna delle nazioni Unite – #HeForShe, presentandosi come nuovo testimonial e ha tenuto un discorso illuminante: lei è Emma Watson.

La star di Harry Potter, Emma Watson rappresenta la campagna HeForShe Campaign, un Movimento delle Nazioni Unite per l’uguaglianza di genere. Introdotta dal segretario generale dell’ONU Ban Ki-Moon, la giovane ventiquattrenne Watson ha narrato come è diventata una femminista convinta fin da piccola e ha spiegato l’obiettivo dell’iniziativa che consiste nel trovare 100mila uomini e ragazzi pronti a impegnarsi nella lotta per raggiungere la parità di genere.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Ecco le ultime righe del suo discorso, pronunciato in occasione del lancio della campagna che cerca di abbattere le differenze di genere e le violenze contro le donne, davanti all’Assemblea Generale dell’Onu.

“Se credete nella parità, potreste essere uno di quei femministi involontari di cui ho parlato prima e per questo, mi complimento con voi. Stiamo facendo fatica a trovare una parola che ci unisca, ma la buona notizia è che abbiamo un movimento che ci unisce. Si chiama He For She. Vi invito a farvi avanti, a farvi vedere e a chiedervi: se non io, chi? Se non ora, quando?

Emma ha spiegato in maniera limpida il significato di “femminismo”, dicendo che quello dell’uguaglianza di genere è un problema che coinvolge tutti, uomini e donne.

Per l’occasione Emma Watson indossava un abito sobrio ed elegante chiaro, sfoggiava un’ acconciatura raccolta, e un trucco acqua e sapone quasi invisibile.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 22-09-2014


La donna di Giorgio Armani ama la natura ma è cupa

Vogue Italia e Pepsi insieme per “The Pulse of New Talent”