Emma Marrone sceglie l’umorismo per rispondere alle critiche: in vendita ai suoi concerti una linea di magliette dai toni e dai temi decisamente autoironici

Meglio farsi una bella risata. Emma Marrone risponde a modo suo alle critiche e ai veleni che hanno accompagnato l’insuccesso all’Eurovision. Addirittura qualcuno, rispolverando credenze e superstizioni che sembravano superate da qualche secolo, ha detto pure che è stata lei a portar male alla nazionale italiana, eliminata dal Mondiale dopo che aveva messo piede in Brasile.

Contro critiche e rilievi del genere, l’arma migliore è sempre l’ironia. Ed Emma Marrone dimostra di averne tanta, visto che ha creato una linea di magliette in vendita durante i suoi concerti. Tra queste, ce n’è una che – casualmente – riporta il numero 21 in bella vista, proprio la (modesta) posizione nella classifica finale del contest europeo.

In un’altra invece fa bella mostra di sé la scritta: “Mi vuoi morta? Fai la fila”.

Insomma, un po’ di sano sense of humour che emerge prepotente anche da un’altra maglietta della nuova ‘linea Marrone’: “To want is to can”, è la scritta in un improbabile inglese, un’altra risposta particolare per tutti quelli che hanno mosso critiche all’inglese non proprio oxfordiano esibito in più circostanze dalla bella cantante salentina.

Guarda cosa accadde oggi.

[jwplayer player=”1″ mediaid=”23192″]

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 07-07-2014


Il premio Fashion Award francese ad Iris Van Herpen

Miu Miu Croisiere, serata di gala per 150 invitati vip