Emma Bonino racconta: “Ecco i miei alleati contro il cancro”

Emma Bonino in un video messaggio trasmesso in occasione di un incontro organizzato dall’Istituto europeo di oncologia di Milano dice: “Guardare in avanti”

chiudi

Caricamento Player...

Il primo degli alleati di Emma Bonino che hanno affiancato Emma Bonino nella sua lotta contro il cancro al polmone è una frase:

“Io non sono il mio tumore, resto una persona”.

A dichiararlo è la stessa leader radicale Emma Bonino in un videomessaggio registrato in occasione dell’incontro “Ieo per le donne”.

Dopo aver visto sparire ogni evidenza di cancro, Emma Bonino, ormai ex vice presidente del Senato consiglia a chi sta passando il dramma della malattia che lei stessa ha affrontato ha detto:

“continuate a fare sogni e progetti e a guardare in avanti”.

Il tumore, ha detto Bonino,

“è una sfida che stiamo affrontando e che sicuramente non volevamo. Mi ha aiutato molto non identificarmi con il cancro: non sono il mio tumore”.

Emma Bonino ha ancora sottolineato:

“E’ un impedimento che mi trovo ad affrontare, ma sono rimasta una persona con sogni ma anche con progetti”.

Il messaggio della donna era rivolto a tutte le pazienti dell’oncologo Umberto Veronesi.
Proprio a loro Emma Bonino ha raccontato:

“Mia madre diceva sempre che è importante avere sogni che si realizzano, ma più importante è averli”.

In merito ai suo i prossimi obiettivi, Emma Bonino ha detto di essere concentrata sulla sua estate, ma anche alle persone con cuila trascorrerà e al futuro.

Ha concluso l’ ex vice presidente del Senato:

“Mi ha aiutato moltissimo anche avere fiducia nella mia equipe medica: non sono mai andata su internet a cercare informazioni sulla mia malattia ma il mio oncologo, il mio radioterapista e la mia nutrizionista mi hanno aiutato a reggere meglio anche fisicamente”.