Emily Ratajkowski si spoglia per protesta contro il presidente Trump

La modella Emily Ratajkowski si è spogliata in segno di protesta su Instagram per contestare un provvedimento del presidente USA Donald Trump.

chiudi

Caricamento Player...

La bellissima modella Emily Ratajkowski ha voluto offrire una propria personale protesta ad un provvedimento del presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Emily, infatti, si è mostrata in topless su Instagram, per mostrare la sua contrarietà ad una decisione amministrativa presa dall’esecutivo degli USA.

In pratica, Trump ha preso una decisione sulla contraccezione d’emergenza (ovvero la pillola del giorno dopo) che sta facendo molto discutere: ciascun datore di lavoro potrà decidere di negare la copertura assicurativa alle proprie dipendenti in materia di contraccettivi d’emergenza.

Emily Ratajkowski
FONTE FOTO: .instagram.com/emrata/

Emily Ratajkowski, topless contro la decisione di Donald Trump sulla pillola del giorno dopo

Lo scopo del provvedimento di Donald Trump sarebbe quello di tutelare i valori “religiosi” o “morali” quelli che offrono in lavoro. In sostanza, una donna che vuole usare la pillola del giorno dopo dovrebbe sostenerne interamente le spese. In precedenza, Barack Obama aveva esentato le donne da questa spesa costosa, ma ora Trump ha deciso di cambiare tutto.

In segno di protesta, Emily ha postato sul suo profilo Instagram che la immortala semplicemente in topless, senza alcun commento.

Poco dopo, invece, la modella ha pubblicato una foto in bianco e nero, che immortala delle manifestanti femministe intente a tutelare i loro diritti. Le parole che hanno commentato questo scatto sono state poche ma sicuramente molto incisive: “Il diritto di una donna al controllo delle nascite non dovrebbe essere basato sul suo reddito. La contraccezione è assistenza sanitaria, l’assistenza sanitaria è un diritto civile. Il mio corpo, la mia scelta”.

Emily ha sempre manifestato la sua contrarietà al governo Trump, protestando con un altro topless quando il presidente USA ha ordinato l’interruzione dell’erogazione di fondi federali a favore di organizzazioni non governative che praticano l’interruzione di gravidanza o ne informano coloro che ne fanno richiesta.

FONTE FOTO: instagram.com/emrata/