Elisir di lunga vita? No, ma una dieta che allunga la vita esiste

L’ alimentazione quotidiana può aiutare ad allungare la vita basta seguire una semplice dieta

L’elisir di lunga vita purtroppo non è ancora stato inventato, ma esiste una dieta che permette di allungare leggermente l’aspettativa di vita.

Leggi anche: Dieta, come resistere agli attacchi di fame

Lo confermo uno studio diretto da Luigi Fontana, professore ordinario di medicina e nutrizione all’Università di Brescia e presso la Washington University di Saint Louis, con la collaborazione di Linda Partrige, ricercatrice dell’University College di Londra.

Questa dieta consiste in un semi-digiuno di due giorni a settimana, senza arrivare alla malnutrizione,ovviamente. Ai volontari è stato chiesto di ridurre il consumo di proteine fino a un massimo del 10-12% del fabbisogno giornaliero e di, due giorni a settimana non consecutivi, semi digiunare, ovvero ingerire solo 500 calorie al giorno sotto forma di frutta e/o verdura e al massimo due cucchiai d’olio.

“Le proteine animali contengono alcuni tipi di aminoacidi che aumentano il danno prodotto dal metabolismo alle cellule. Quelle vegetali contengono fibre, che plasmano i trilioni di batteri che popolano il nostro sistema digestivo in modo da ridurre le infiammazioni”

Gli esperti sostengono che il semi digiuno sia benefico per l’organismo ha bisogno periodicamente di rallentare le funzioni metaboliche. Non tutti gli studiosi si trovano davvero d’accordo per quanto riguarda questo tipo di dieta, anche se i volontari hanno risposto bene ai test. Alcuni studiosi, infatti, ritengono che sia sbagliato “interrompere” l’alimentazione due volte a settimana perchè l’organismo ha bisogno di continuità per funzionare bene.

In ogni caso secondo i ricercatori questo tipo di dieta contrasta i sintomi dell’invecchiamento rendendo in parte possibile l’aumento dell’aspettativa di vita.

ultimo aggiornamento: 30-03-2015

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X