Elisabetta Gregoraci si confessa e racconta la vita insieme a Briatore

Elisabetta Gregoraci in un’intervista fiume con Paola Perego, racconta al sua vita con Flavio Briatore ammettendo come non sia tutto rosa e fiori come potrebbe sembrare: “E’ sempre arrabbiato”

chiudi

Caricamento Player...

In un’intervista andata in onda a Domenica In, programma di cui Paola Perego è il volto di riferimento da pochi mesi, Elisabetta Gregoraci racconta la sua vita insieme al marito Flavio Briatore.

Amiche da sempre, la Gregoraci non ha paura di parlare della sua relazione con Flavio Briatore a Paola Perego. Un matrimonio sereno ma condizionato solo ed esclusivamente dal carattere di lui, sempre complesso e non esattamente accomodante.

Affermazioni non certo difficili da comprendere, poiché, quello che racconta la Gregoraci non è nulla più di quello che appare vedendolo in televisione.

Quando la Perego chiede ad Elisabetta Gregoraci di descrivere in poche parole suo marito, la donna non ci mette molto a dare una chiara idea di chi sia suo marito:

“Non è certo facile e non è stato semplice stargli dietro. L’ho conosciuto che avevo 24 anni, seguirlo nei suoi spostamenti è stato difficili. Magari fare cene quando non si ha voglia, o anche cose più serie. Non è un principe, è un gufetto. E’ sempre arrabbiato…”.

Un compito non certo semplice quello della Gregoraci che comunque riesce sempre a tenere il suo rapporto equilibrato, sapendo quando sia opportuno giocare di rimessa e quando in contrattacco:

“Quando esagera glielo dico.“Tu sempre da Verzuolo vieni, eh! Mica sei nato a New York!”.

Ma durante l’intervista Elisabetta Gregoraci parla anche del rapporto con il figlio, Nathan Falco e del libro di favole per bambini che ha da poco terminato di scrivere:

“Fin da quando ho scoperto di essere incinta leggevo a Nathan le favole e tutti mi prendevano in giro perché era ancora nella pancia. Non so se è per questo, ma lui adora le favole. Mi ha sempre detto che non piceva che le favole finiscano male: Cappuccetto Rosso viene mangiata, Hansel & Gretel vengono abbandonati. E visto che lui mi ha chiesto di scriverne di nuove è nato questo libro..”.