Elisa Sednaoui è la madrina della 72esima Mostra del Cinema di Venezia fra glamour e filantropia

Poliglotta, parla correntemente quattro lingue e se la cava con altre due. Spirito cosmopolita, cresciuta tra Egitto, Italia e Francia. Modella, attrice, regista e filantropa. E’ Elisa Sednaoui, madrina della 72esima Mostra Internazionale d’Arte cinematografica di Venezia.

chiudi

Caricamento Player...

A Elisa Sednaoui vanno gli onori e oneri di aprire e chiudere la rassegna al Lido il 2 e il 12 settembre. Ecco come si presenterà davanti ai riflettori

“Ho scelto un abito che mi mette in valore ma senza prendere troppo spazio. L’idea è che debba aiutare a creare un’atmosfera magica e anche glamour di un festival. Però in questo caso la moda è al servizio di tutto il resto” ha sottolineato Elisa.

Per la Sednaoui il cinema e la moda non sono due mondi alternativi.

Guarda qui la video intervista ad Elisa Sednaoui

“Non ho mai pensato di lasciare l’uno per l’altro. Nel cinema scelgo di lavorare quando penso che il ruolo sia giusto per me e che io possa apportare qualcosa. Si tratta di me non della modella o dell’attrice”

Nonostante una vita glamour, per la madrina del festival i sogni da bambina erano lontano dai riflettori:

“Volevo fare la diplomatica. Organizzare eventi interculturali e alla fine ci sto riuscendo con il lavoro sociale che porto avanti in Egitto e che vorrei portare anche in Italia”.

Carriera alle stelle, sposata, madre di due bambini, Elisa Sednaoui si sente soddisfatta?

“Soddisfatta e anche con la voglia di una vacanza”.