“Ecco Francesco e Lavinia”: Beatrice Lorenzin presenta i suoi bambini su Twitter

Beatrice Lorenzin presenta insieme al marito Alessandro Picardi su Twitter i suoi bambini: “Ecco Francesco e Lavinia: mamma e papà felici ed emozionati”

chiudi

Caricamento Player...

Sono nati ieri mattina a Roma Francesco e Lavinia, i bambini del ministro Beatrice Lorenzin.

Il ministro della Salute ha scelto Twitter per annunciare la nascita dei gemellini che aspettava dal compagno Alessandro Picardi, manager Rai.

Francesco porta il nome del nonno paterno e la sorellina quello della bisnonna materna.

Sia Francesco che Lavinia pesano poco più di due chili e stanno bene, così come la loro mamma.

La coppia è ovviamente molto felice e pronta al prossimo passo, il matrimonio.

Un periodo davvero fortunato per il ministro Lorenzin.

Nata a Roma da padre istriano e da madre fiorentina, Beatrice Lorenzin è fidanzata con Alessandro Picardi, assunto in Rai durante il suo mandato da Ministro.

Beatrice Lorenzin si avvicina alla politica aderendo al movimento giovanile di Forza Italia nel Lazio nel 1996. Intraprende la carriera politica nell’ottobre 1997 con l’elezione, nella lista di Forza Italia, al Consiglio del XIII Municipio di Roma.

Unica donna nella coalizione di centrodestra, è Vicepresidente della commissione Donne Elette e Vicepresidente del Gruppo consiliare di Forza Italia.

E’ famosa la posizione di Beatrice Lorenzin in merito alle sue posizioni conservatrici in tema di legalizzazione delle droghe leggere, diritti lgbt e riconoscimento delle coppie di fatto, del tutto in linea a quelle già espresse dal suo collega ed ex Ministro Carlo Giovanardi.

Il 22 febbraio 2014 Beatrice Lorenzin viene riconfermata nel nuovo esecutivo guidato dal premier Matteo Renzi. Tra i temi all’ordine del suo mandato, fra gli altri, il caso del virus ebola, il via libera alla produzione della cannabis terapeutica su suolo italiano e la fecondazione assistita dopo la pronuncia della Corte Costituzionale in merito all’incostituzionalità del divieto operato dalla legge 40.