E’ Stefano il vincitore della quarta edizione di MasterChef Italia 2015

MasterChef: l’agente immobiliare di Adria di 42 anni, ha battuto Nicolò, 21enne piacentino mentre in terza posizione si è classificata la casertana Amelia confermando i pronostici del tg satirico di Canale 5 Striscia la Notizia

I pronostici di Striscia la Notizia si sono avverati e Stefano è stato proclamato vincitore di quella che, a detta dei giudici, si è confermata la finale più bella di tutta la storia di MasterChef.

Eppure, Nicolò era partito davvero molto bene vincendo la prima Mystery Box: nella “scatola del mistero” c’era in realtà uno specchio: i tre aspiranti chef giunti in finale dovevano creare dei piatti che rappresentassero loro stessi e la loro storia a MasterChef.

Il giovane Nicolò ha creato il piatto più bello ed ha potuto sfruttare il vantaggio per l’Invention Test. Super ospite dell’ultima puntata la chef campana Rosanna Marziale che ha portato tre suoi piatti a base di mozzarella di bufala: la palla di mozzarella con tagliolini al basilico, la pizza al contrario e la zuppa di cozze nel latte di mozzarella nera.

Nonostante provenisse dalla stessa Regione della chef, ad essere eliminata è stata proprio Amelia, figlia di cuoco e nata con la cucina nelle vene.

La finalissima quindi si è giocata tra Stefano e Nicolò.

Spettatori tutti i concorrenti eliminati nelle precedenti puntate: da Paolo a Filippo, da Silvana “la casalinga” al Conte Garozzo. E poi ci sono le famiglie di Stefano e Nicolò che sono chiamati a cucinare più piatti per assaggi diversi.

La gara comincia sotto i peggiori auspici: Nicolò fa cadere a terra una bottiglia di olio ed infatti mai presagio fu più azzeccato.

I tre giudici, dunque, siedono a tavola e cominciano ad arrivare i piatti: pesce o carne, risotti e creme, dessert, sei portate per Stefano, sette per Nicolò.

Una sfida incredibile che però ha visto trionfare Stefano tra la gioia dei genitori e della sua compagna che a breve gli darà un figlio.

Se vuoi altri aggiornamenti sul mondo femminile, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy

ultimo aggiornamento: 06-03-2015

Emanuela Bertolone

X