Duemila euro per una microfonata ad un fan: Fabri Fibra condannato dal giudice di pace

Fabri Fibra ha dovuto risarcire un giovane che aveva colpito durante un concerto, infastidito dal suo comportamento e dal mancato intervento della security.

chiudi

Caricamento Player...

È costata cara al rapper Fabri Fibra la microfonata inferta ad un giovane spezzino in occasione di un concerto tenuto a Santo Stefano Magra nel luglio di tre anni fa. Il popolare cantautore marchigiano è stato infatti condannato dal giudice di pace di La Spezia a risarcire con mille euro il giovane aggredito. Per Fabri Fibra, inoltre, l’obbligo di sborsarne altre mille per il pagamento delle spese processuali. La notizia è riportata sul quotidiano Il Secolo XIX.

Ma cos’è successo nel corso di quel concerto nel luglio 2011 alle Ceramiche Vaccari? Il giovane fan spezzino, a quanto pare, ha ripetutamente infastidito Fabri Fibra nel corso dell’esibizione. Il cantautore ha chiesto a più riprese l’intervento della security, poi – visto che non interveniva nessuno – ha pensato bene di risolvere la questione da solo, a modo suo. Il rapper è sceso dal palco ed è andato a chiarire la situazione col molestare affrontandolo faccia a faccia.

Il chiarimento, evidentemente, non è andato a buon fine visto che poi Fabri Fibra ha suonato una bella microfonata al giovane, che si è fatto medicare e refertare all’ospedale e poi ha sporto denuncia. Ora, a distanza di tre anni, nel pieno rispetto dei tempi biblici della giustizia italiana, la decisione del giudice di pace. Per Fabri Fibra, d’ora in poi, duemila buoni motivi per mantenere la calma.