Dramma cellulite: ne soffrono 8 donne su 10

Cellulite su cosce e fianchi: le fasce di età più colpite dalla cellulite sono quelle tra gravidanza e menopausa. Ma a rivolgersi agli esperti sono soprattutto le ragazze giovani, tra i 17 e i 25 anni.

chiudi

Caricamento Player...

Sicuramente esistono patologie più gravi, ma il versante meramente estetico della nostra esistenza troppe volte si trova a dover lottare contro la cellulite.

Si tratta di una problematica che investe circa otto donne su dieci nel nostro Paese e che si traduce spesso in un repentino abbassamento dell’autostima individuale e nel timore legato alla perdita della propria femminilità, elemento reputato imprescindibile dallo stato di salute della pelle.

Con l’intento di fornire una panoramica esaustiva dell’universo legato alla cellulite, numerosi esperti si sono riuniti a Firenze in occasione dell’annuale convegno intitolato “Aesthetic medicine practical international congress”.

Dal summit annuale è emersa una panoramica generale piuttosto inquietante sulla cellulite, secondo la quale l’80% delle donne dichiara i soffrire della problematica, con un aumento esponenziale nella fascia d’età compresa tra i 17 e i 25 anni, senza spesso tuttavia riuscire a distinguere i sintomi della cellulite da quelli originati da altre patologie cutanee, lipodema in primis, che possiedono cause e soluzioni di intervento completamente differenti.

Per intervenire correttamente sui sintomi originati dalla cellulite, raccomandano gli esperti, occorre infatti pervenire ad una corretta diagnosi, onde evitare il ricorso a terapie inutili o controproducenti.

Sulle modalità di intervento, il summit annuale ha visto l’emergere di nuove tecnologie impiegate dalla medicina estetica e incentrate sulla precisione dei laser per la lipolisi per sconfiggere la cellulite, ma anche la parallela rivalutazione di tutti quei rimedi che sono ormai tanto datati quanto consolidati, a partire dalla masoterpia: tecnica basata sull’infiltrazione di vitamine, minerali, antiossidanti e sostanze mediche.

Seguendo i consigli degli esperti, invitiamo chiunque si trovi a soffrire della patologia a non perdere le speranze e a sottoporsi a tutti gli accertamenti del caso rivolti ad escludere la concomitanza di cause allogene; se la cellulite sicuramente non vi ucciderà, potrebbe alla lunga uccidere quella splendida idea di voi stesse sulla quale ruota buona parte della vostra qualità di vita e delle vostre relazioni sociali.