Dormire fa venire le rughe? Le cattive abitudini che rovinano la pelle

Quando dormiamo, alcune cattive abitudini possono provocare rughe e invecchiamento della pelle. Scopriamo quali sono per imparare ad evitarle.

chiudi

Caricamento Player...

Farsi una bella dormita è il miglior modo per mantenere la pelle giovane, sana e riposata. Eppure, quando andiamo a letto spesso compiamo degli errori di cui nemmeno ci rendiamo conto, che possono danneggiare il nostro viso.

Ad esempio, non struccarsi a fine giornata può provocare imperfezioni e dormire sul fianco può causare rughe. La dermatologa esperta di skin care Lorena Öberg ha spiegato in un’intervista rilasciata al Daily Mail quali sono gli errori più comuni che noi donne facciamo e come fare per evitarli.

Dormire male fa venire le rughe: le cause

La prima cosa da evitare, secondo Lorena, è dormire più del necessario. Dormire per più di 7 o 8 ore a notte non provoca direttamente le rughe, ma manda in tilt il nostro organismo, aumentando il rischio di diabete, problemi cardiaci e ictus.

dormire provoca rughe

Bisogna fare anche molta attenzione alla posizione in cui si riposa: dormire sul fianco non solo ci fa russare, ma provoca rughe su viso e décolleté. A causare l’invecchiamento della pelle è anche una scorretta beauty routine serale: è fondamentale detergere il viso accuratamente e idratarla a sufficienza prima di andare a letto.

Il metodo migliore per pulire la pelle è quella che prevede il doppio passaggio, prima con olio e poi con detergente. Solo in questo modo è possibile eliminare perfettamente tutti i residui di trucco, impurità e smog, senza seccare eccessivamente la pelle. Per prevenire le rughe, poi, bisogna scegliere la crema giusta, che deve garantire un’idratazione ottimale che duri tutta la notte. Attenzione a non utilizzare sieri e creme troppo pesanti: potrebbero tappare i pori e bloccare il naturale processo di riparazione della pelle. Infine, la dermatologa consiglia di utilizzare federe di seta e legare i capelli, senza tirarli troppo.