Giulia di 31 anni è stata uccisa, probabilmente con un colpo alla fronte inferto da un’arma contundente nel suo camper dove viveva con il suo fidanzato brasiliano 28enne.

 Giulia Rigon di 31 anni è stata trovata morta a Vicenza nel suo camper dove viveva con il suo compagno brasiliano di 28. La donna è stata trovata con una ferita profonda alla fronte ed è stato proprio il fidanzato ad allertare la polizia che ora sta indagando su di lui.

Le indagini sull’omicidio

Il fidanzato di Giulia Rigon ha allertato la polizia dicendo che la sua compagna è caduta ferendosi gravemente. Da una prima ricostruzione però è emerso che la ferita alla fronte della donna è stata provocata da un’arma contundente. Le ferite infatti non corrispondono a quelle di una banale caduta accidentale, per questo le forze dell’ordine stanno indagando sul compagno della donne e cercando di ricostruire i fatti.

“Secondo una prima ricostruzione, la coppia aveva trascorso anche quest’ultima notte nel camper. Sul posto, subito dopo l’allerta, sono arrivati i Carabinieri di Bassano, con la Scientifica, e il medico legale. Poi è giunto il magistrato che dovrà far luce su un fatto di sangue che, questa volta, potrebbe essere iscritto anche in una storia di emarginazione e di disagio sociale.” Queste le parole riportate da Il Gazzettino.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 20-12-2021


Questore suicida a Biella: i motivi del gesto in due biglietti per moglie e figlio

Cagnotto sul vaccino: “Quando l’ho fatto allattavo ma ho scelto di fidarmi”