La donna metropolitana e dinamica di Patrizia Pepe 

Patrizia Pepe dedica la sua collezione primavera-estate 2015 alla donna di città, abituata ai rapidi spostamenti, e prende spunto dalla moda degli anni 60.

chiudi

Caricamento Player...

Patrizia Pepe si rivolge alla donna metropolitana con la sua collezione per la prossima stagione calda. Una donna abituata a muoversi, a spostarsi, a vivere in modo frenetico e non è certamente un caso che la presentazione dei capi avvenga su un palazzo che affaccia sulla Stazione Centrale di Milano, di cui la stilista ha affittato l’intero ultimo piano. Se altri brand guardano agli anni 70 nelle loro proposte, Patrizia Pepe risale indietro nel tempo di qualche altro annetto, a quelli che Gianni Minà definirebbe “i favolosi anni 60”.

[wooslider slider_type=”attachments” limit=”20″]

La donna viaggiatrice, indipendente e dinamica pensata dalla stilista veste tailleur rigati o a tinta unita, top corti, abitini con tagli a trapezio e, per la sera, si regala abiti avvolgenti e dalle ampie linee, ma dalla straordinaria morbidezza nel tessuto. È una donna diva, semplice e ricercata al tempo stesso, che può esibire con orgoglio anche una vasta gamma di accessori, praticamente una collezione a parte, tra cui spicca la sugar bag declinata sia nella versione caramellata che in quella sorbetto.

Le calzature più gettonate sono sandali e decolleté bassi, dal tacco medio, l’ideale per una viaggiatrice o per una donna che deve muoversi tra gli intricati spazi urbani. Decisamente intriganti le sneaker, che Patrizia Pepe connota di sfumature multicolorate che colpiscono immediatamente alla vista.