Donna Karan accusa Emanuel Ungaro: “Quell’abito è nostro”

La polemica impazza su Twitter: la pr di Donna Karan, Aliza Licht, accusa Emanuel Ungaro di aver copiato un abito proposto durante la Paris Fashion Week

Tweet, tweet: scoppia la polemica intorno a un abito sfilato sulla passerella della Paris Fashion Week. E se prima le accuse, le denunce le si faceva a colpi di carte bollate o – al massimo – di interviste a giornali e tv, oggi si fa molto prima a sfogare la propria  rabbia sui social network: nel giro di pochi minuti,  soprattutto per chi dispone di follower e seguaci in gran quantità, l’obiettivo di raggiungere milioni di destinatari è raggiunto.

Deve averla pensata allo  stesso modo Aliza Licht, responsabile delle public relations per conto di Donna Karan New York. Rispondendo ad un cinguettio di Christina Binkley, giornalista del Wall Street Journal, l’intraprendente addetta stampa ha pubblicamente accusato Emanuel Ungaro di aver copiato un abito della sua datrice di lavoro.

“Ok, it’s ours”, ha twittato la pr: “Va bene, è nostro”. Chiaro il riferimento all’abito ‘copiato’, un vestito rosso caratterizzato da spacchi sensuali e profondissima scollatura a V. Appena diverso il colore – ciliegia scuro per Donna Karan, rosso lacca per Emanuel Ungaro – e qualche altro dettaglio, come la presenza nel caso del vestito disegnato da Fausto Puglisi di una cappa che copre le spalle.

Insomma,  a guardarli con attenzione sembra proprio che i due abiti si assomiglino parecchio; era il caso, però, di entrare a gamba tesa con una dichiarazione temeraria e sfrontata a mezzo Twitter? La moda è un po’ come la musica: difficile inventare sempre e comunque cose nuove. Le  idee degli stilisti,  come  le note musicali, sono destinate a rientrare nel novero dei numeri finiti: può capitare dunque,  prima  o poi, che i vestiti di due brand differenti finiscano con l’assomigliarsi.

Nel caso dell’abito tanto criticato, sia Karlie Kloss (la designer di Donna Karan) che Fausto Puglisi sembrano aver preso a modello di riferimento uno  schema classico degli abiti lunghi da sera. Qualche differenza, a ben guardare, c’è: allora, perché sbandierare ai quattro venti una presunta copia? Finora nessun commento da parte del vulcanico Fausto Puglisi, deus ex machina delle collezioni proposte da Emanuel Ungaro: la  noncuranza come  miglior disprezzo, oppure semplicemente non ha ancora navigato sui social? Lo sapremo molto presto.

ultimo aggiornamento: 01-10-2014

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X