Dite ai vostri figli che hanno qualcosa in comune con Tom Cruise, il bullismo

Otto Star, da Rihanna a Robert Pattinson, quando erano ancora brutti anatroccoli, sono state vittime di bullismo. Ma ora sono dei cigni.

chiudi

Caricamento Player...

Sembra che la percentuale dei ragazzi vittime di bullismo a scuola cresca esponenzialmente ogni anno. Nel 2014 si è stimato che il 16,5% dei giovani siano stati vittime di prevaricazione da parte dei loro coetanei.

L’attenzione verso il fenomeno è molto alta, ma la verità è che il bullismo c’è sempre stato, è nato insieme all’uomo.

E’ difficile per i genitori affrontare questo tema, perché rischia di accrescere l’insicurezza dei propri figli, pronti forse a negare anche a loro stessi di avere un problema.

Forse bisognerebbe mettergli la favola del Brutto Anatroccolo sul comodino, allegando questo articolo.

Il Brutto Anatroccolo si distingueva dagli altri, e dagli altri era emarginato, perché aveva le piume grigie. La continua umiliazione, lo indusse a fuggire via, verso un mondo sconosciuto e pericoloso. Tutto solo, riuscì a sopravvivere al rigido inverno e raggiunse uno stagno, ove fu accolto da un gruppo di cigni bellissimi. Guardando la propria immagine riflessa nell’acqua, scoprì con stupore di essere diventato anche lui uno splendido cigno.

Questa favola dimostra l’antichità del bullismo e dell’intolleranza generale verso le diversità. Ma ci insegna a puntare su noi stessi, per trovare una propria solida identità.

Sarebbe stato bello sapere che cosa succedeva dopo, se quegli anatroccoli e quei cigni bulli abbiano mai incontrato il Brutto Anatroccolo non più brutto ma cigno. Avremmo voluto vedere la loro faccia bruciare di pentimento e invidia.

Quel che è certo è che, nella vita reale, alcuni bulli si saranno mangiati le mani, soprattutto quelli che hanno preso di mira quelli che oggi sono menzionati tra i VIP più famosi del globo.

Kristen Stewart

La diva di Twilight ha ammesso che per lei, andare al liceo è stato un incubo.

Il bullismo di cui era vittima, era motivato dalla sua passione per la recitazione. I suoi compagni la tormentavano, prendendola in giro perché voleva recitare.

Rihanna

Rihanna, nominata da Forbes nel 2012 come quarta celebrità più potente, veniva derisa per il colore della sua pelle.

Michael Phelps

Il nuotatore, vincitore di otto medaglie d’oro, era oggetto di insulti a causa della sua timidezza e delle sue orecchie a sventola.

Tom Cruise

Attore e produttore cinematografico, con 3 nomination agli Oscar e 3 Golden Globe in salotto, Tom Cruise, quando era giovane soffriva di dislessia. Motivo per cui i suoi coetanei gli hanno reso la scuola impossibile. Cruise ha cambiato ben 25 scuole per questo motivo.

Kate Winslet

Famosa per il ruolo di Rose in Titanic, ma anche per la sua carriera, siglata in 6 nomination agli Oscar, 7 ai Bafta, 2 agli Emmy, 9 ai Golden Globe, 11 agli Screen Actors Guild Awards, Kate Winslet, quando era a scuola era vittima di bullismo. Veniva offesa a causa della sua rotondità.

Robert Pattinson

Il vampiro più amato del mondo non è stato solo insultato, ma anche picchiato.

Christina Aguilera

La super gettonata cantautrice statunitense, era oggetto di bullismo femminile, a causa delle sue esibizioni ai talent show. Le sue compagne arrivarono anche a bucarle le ruote dell’auto.

Lady Gaga

Il pluripremiato fenomeno musicale Lady Gaga, quando era ancora Stefani Joanne Angelina Germanotta, ha dovuto fare i conti con un bullismo fatto di isolamento e scherzi atroci. Quello che ricorda maggiormente è quando è stata buttata dentro un cassonetto dell’immondizia.

Cari “Bulli”, dove siete adesso, mentre tutti loro sono diventati delle star?