Dissacrata la bandiera messicana, Miley Cyrus sotto indagine

Miley Cyrus in un concerto a Monterrey ha ballato con un sedere finto con la bandiera messicana sopra ed adesso rischia anche di finire in prigione.

chiudi

Caricamento Player...

Miley Cyrus potrebbe avere grossi problemi dopo una delle sue ultime bravate. In Messico è stata accusata di “dissacrazione alla bandiera nazionale”. Cosa ha combinato? Presto detto. Durante un suo concerto tenutosi appunto in Messico, più precisamente a Monterrey e proprio nel giorno del Dia de la Indipendencia (la festa dell’Indipendenza del paese azteca), in una delle sue canzoni si è esibita mostrando un enorme sedere finto con sopra una bandiera messicana, gesto non proprio carino che nella sua testa voleva essere di pura goliardia ma che invece ha fatto arrabbiare alcuni politici dello stato di Nuevo Leòn, fra cui il rappresentante del PAN (Partido de Acciòn Nacional) Francisco Trevino Cabello ha deciso di procedere contro di lei.

La pena in questi casi prevede anche trentasei ore di carcere. Miley Cyrus è ufficialmente sotto investigazione, così come lo sono anche tutti gli organizzatori del concerto per una sorta di responsabilità oggettiva. Nel paese nordamericano sono molto severi per quanto riguarda le offese alla propria bandiera, difatti è già accaduto in passato qualcosa di simile, quando la cantante Paulina Rubio (che è appunto messicana) posò per una rivista con soltanto la bandiera a fasciarle il suo corpo nudo. In quel caso la Rubio se la cavò con una sanzione di circa quattromila dollari.