Dietologo o nutrizionista: cosa scegliere

Scegliere la giusta alimentazione grazie all’esperto: meglio dietologo o nutrizionista?

chiudi

Caricamento Player...

Quando si decide di dimagrire chi meglio di un professionista può dare il proprio supporto per indicare la strada giusta, l’alimentazione più adeguata in base alle reali necessità di ognuno?

Ecco dunque che una volta deciso di rivolgersi ad un professionista occorre scegliere quello giusto e il dilemma che si pone è: meglio il dietologo o il nutrizionista?

Spesso la differenza non è chiara così come il loro compito. In realtà le differenze sono sottilissime, si tratta infatti tutt’al più di differenze terminologiche.

Dietologo e nutrizionista sono entrambi laureati, ma la scelta di differenziare i termini è basata principalmente per differenziare il percorso di studi seguito dall’uno o dall’altro.

Il dietologo, infatti, ha conseguito la laurea in medicina con specializzazione in scienze alimentari diventando così uno specialista dell’alimentazione e un medico che può prescrivere una dieta ma anche una cura farmacologica, effettuare diagnosi.

Al contrario, il nutrizionista è laureato in biologica pur essendo anch’egli specialista di alimentazione, quindi a differenza del dietologo il nutrizionista non può prescrivere farmaci.

E tale differenza si traduce anche in termini di costo. Il nutrizionista costa relativamente meno del dietologo proprio per il fatto di non essere medico e questo giova a chi, nonostante intenda dimagrire, non ha bisogno per il suo scopo di assumere farmaci.

Indicativamente la scelta di rivolgersi al dietologo è suggerita dal medico di base e comunque in presenza di particolari disagi psico-fisici e di un quadro clinico particolare.