Secondo le ultime ricerche, seguire la Dieta Mediterranea riduce significativamente il rischio di sviluppare una malattia renale cronica

La dieta mediterranea è l’alimentazione tipica dei Paesi che si affacciano sul mar Mediterraneo. Protagonisti assoluti di questo stile dietetico sono frutta e verdura in grandi quantità, legumi,  pesce, carne, olio di oliva e pasta sostituibile in alternativa anche con riso e cereali. Insomma, tutti i prodotti tipici della nostra tradizione culinaria.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

La Dieta Mediterranea è un modello alimentare sostenibile, una sintesi equilibrata di alimenti naturali e sani che affonda le sue radici nella Storia.

Leggi anche: Dieta mediterranea? La soluzione alla sindrome metabolica

Secondo un recente studio della Columbia University Medical Center, pubblicato sul Clinical Journal of American Society of Nephrology, la dieta mediterranea è un ottimo alleato per combattere le malattie renali.

Minesh Khatri, autore principale dello studio, ha spiegato:

“Molti studi hanno trovato un’associazione favorevole tra la Dieta Mediterranea e una varietà di benefici per la salute, inclusi quelli relativi a malattie cardiovascolari, il morbo di Alzheimer, il diabete e il cancro”.

Lo studio ha coinvolto in totale 900 persone, seguite per sette anni. Dai risultati è emerso che la Dieta Mediterranea è legata a un rischio minore del 50 per cento di sviluppare una malattia renale cronica e un rischio inferiore del 42 per cento di sperimentare un rapido declino della funzione renale.

È già stato accertato che dopo aver sviluppato la malattia renale cronica, l’alimentazione tende a svolgere un ruolo di primo piano nella sua progressione.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 31-10-2014


Per diagnosticare il morbo di Alzheimer bastano le analisi del sangue

I nove trucchi i bellezza si nascondono nel bicarbonato