Per perdere peso, nella dieta più frutta e verdura non bastano

Le vacanze sono finite ormai da qualche settimana ed ora c’è chi torna a lottare con l’ago della bilancia. Per chi ha intenzione di dimagrire, più frutta e verdura non bastano nella dieta: la conferma arriva da uno studio americano.

Tante sono le persone che quando decidono di fare una dieta lo fanno senza affidarsi a degli esperti del settore.

Quando ci si mette a dieta si tende a privilegiare il consumo di frutta e verdura, ma non è così che si dimagrisce. Secondo uno studio effettuato dai ricercatori dell’Alabama University di Birmingham e della Purdue Universty di West Lafayette, è stato evidenziato che mangiare frutta e verdura da bene alla salute per l’importante apporto di vitamine e minerali ma non serve a dimagrire.

Sono state esaminate 1200 persone, a cui è stata somministrata una dieta con un elevato apporto di frutta e verdura ed è stato notato come nessuna di esse sia dimagrita. Per fare questa stima sono stati revisionati sette studi che hanno interessato oltre mille persone.

Ogni individuo necessita di un regime personalizzato, ma in genere è bene assicurarsi un pasto equilibrato. Per trovare sazietà, via libera alla verdura, che ha un apporto calorico ridotto, mentre per gustare e assumere glucosio, il consiglio è poi prediligere frutta non troppo zuccherina.

Gli esperti consigliano di fare 5 pasti al giorno, 2 comprendenti la frutta e 3 con anche verdure. Ricordarsi, poi, che le privazioni non servono a dimagrire e che la una dieta bilanciata, concordata con un dietologo, è l’unica strada per avere risultati.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 22-09-2014

Licia De Pasquale

X