Dieta disintossicante di fine estate: cibi purificanti e alimenti che innalzano le difese immunitarie

Mangiare ogni tre ore e prediligere agrumi, verdure cotte, curcuma e semi di lino: regole della dieta disintossicante.

chiudi

Caricamento Player...

Perché a ottobre ci sentiamo debilitate? Perché la minore durata solare e il cambiamento brusco delle condizioni climatiche portano il cervello a sviluppa la melatonina, responsabile del sonno e, quindi, della sonnolenza. Ma la melatonina ci chiede anche di mangiare dolci e carboidrati. Il risultato è che ingrassiamo e accumuliamo cibi che affaticano il fegato. Serve, a questo punto, una dieta disintossicante, che arriva puntuale anche dopo le concessioni estive. Colesterolo e trigliceridi potrebbero sbizzarrirsi se non corriamo ai ripari.

Il primo consiglio da seguire è quello di mangiare ogni 3 ore, per tenere a bada l’insulina e anche la fame. Veniamo agli alimenti da integrare nella nostra alimentazione quotidiana per aumentare il nostro benessere. Primo fra tutti, l’agrume: la vitamina C è essenziale per mantenere alte le difese immunitarie. Poi ci sono le verdure cotte: spinaci, coste, erbette, carciofi, zucca, broccoli, broccoletti. Anche i sali minerali in essi contenuti sono un toccasana. Riguardo all’esigenza detox, è importante sapere che il nostro organismo è perfettamente in grado di sbarazzarsi da solo delle tossine. Non servono dunque esagerazioni che si materializzano in bibitoni. Ciò nonostante possiamo dargli una mano prediligendo, almeno due volte a settimana, alcuni alimenti che assicurano una dieta disintossicante.

I mirtilli: tra i migliori alimenti antiossidanti, combattono i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento precoce. I semi di lino: ricchi di fibre, liberano il tratto gastrointestinale contribuendo a depurare l’organismo. Il suo contenuto di omega 3, inoltre, assicura lo lo sviluppo di cellule sane. Curcuma: consigliamo di condire le verdure con questa spezia, molto utile per i disturbi epatici e digestivi. Unita all’aglio, potenzia la sua capacità antinfiammatoria. Acqua: è sempre a portata di mano ed è il nostro primo elemento. Bere 8 bicchieri al giorno aiuta a purificare e drenare i liquidi in eccesso.