Dieci anni fa Amy Winehouse diceva: “Nel 2014 mi immagino sposata e con tanti bimbi”

Amy Winehouse in una intervista rilasciata a “The Independent” raccontava del suo futuro. Nel 2014 si immaginava con un marito e con dei bambini.

chiudi

Caricamento Player...

“Tra dieci anni ne avrò 30, mi vedo con un bambino, sistemata e sposata”.

Era il 2004 quando una giovanissima Amy Winehouse raccontava sogni e speranze comuni a tante ragazze della sua età. Era già una cantante conosciuta, fresca di successo del suo album inaugurale “Frank”, ma non ancora la star internazionale che sarebbe diventata di lì a poco. Avrebbe voluto diventare una mamma, una moglie. Invece il destino l’ha portata via in un maledetto pomeriggio del luglio di tre anni fa per intossicazione da alcol.

Pochi giorni fa, The Independent ha pubblicato un’intervista inedita risalente appunto al 2004.

“Il mio sogno più grande? Essere una brava madre, almeno spero. Quando deciderò di avere dei bambini ne vorrò certamente molti, almeno cinque. Lavorerò sempre da casa, trasferirò lì il mio studio di registrazione”.

Dichiarazioni sconvolgenti e che fanno male al cuore, soprattutto pensando alla tragica fine della cantante.

“Mi immagino registrare al piano di sotto, nel mio seminterrato, mentre i bambini scendono per dare un’occhiata alla mamma e fingere di cantare nel microfono.Sarebbe carino. Da piccola – prosegue Amy Winehouse nella sua intervista – non ero brava a gestire l’autorità. Non sono mai stata una stupida, ero intelligente, ma facevo cose stupide solo perché i miei amici mi dicevano di farle. Ma alla fine ero una brava ragazza”.

Quindi una dichiarazione amaramente profetica, nella sua fallacia:

“Mi piacerebbe essere ricordata come una cantante che non si è accontentata, come una pioniera di un genere musicale. Ho tanti anni di musica davanti. Ho tanto tempo per realizzare questo obiettivo, è una cosa elettrizzante”.