Di cosa parla Amore pensaci tu

La famiglia del nuovo millennio arriva in TV

chiudi

Caricamento Player...

Come crescono i propri figli gli italiani di oggi? Una domanda che un tempo avrebbe avuto risposta facile: l’uomo lavora e porta il pane in tavola, la donna si occupa delle faccende domestiche. Sbagliato: la donna di oggi è emancipata e vuole fare carriera, e alcuni uomini sono disposti a permetterglielo. Questo significa restare in casa con i bambini, a volte rinunciando del tutto alla carriera. Proprio quello che un tempo facevano tutte le mamme, senza troppe discussioni. Ecco di cosa parla Amore pensaci tu, in onda il venerdì sera su Canale 5.

Di cosa parla Amore pensaci tu: quattro famiglie, quattro “mammi”

In Amore pensaci tu, ogni famiglia ha una definizione:

  1. La famiglia staffetta è quella in cui l’uomo passa il testimone alla donna: dopo aver lavorato una vita intera, le permette di realizzarsi e prende il suo posto in casa.
  2. La famiglia capovolta è quella in cui l’uomo si spoglia delle sue ambizioni per fare il casalingo, mentre la donna è concentrata sulla carriera. Un equilibrio che, almeno nella fiction, è destinato a non durare.
  3. La famiglia di fatto è composta da una coppia gay, una nipote da crescere e una suocera fastidiosa.
  4. La famiglia dei sogni, ironicamente, è quella con genitori separati che devono decidere come occuparsi dei figli.

Cast, regia, produzione

La serie, prodotta dalla Publispei di Verdiana Bixio, è diretta da Francesco Pavolini e Vincenzo Terracciano. Tanti gli sceneggiatori, tra cui Massimo Russo e Simona Giordano. Nel cast grandi nomi come Emilio Solfrizzi e Martina Stella, Filippo Nigro e Giuliana De Sio (la suocera dei papà omosessuali). Ad affiancarli, ovviamente, i piccoli attori che interpretano i figli. Tra questi Benedetta Gargari e Miranda Ardovino, rispettivamente Camilla e Caterina Cordaro (figlie della famiglia staffetta di Luigi e Gemma).

Fonte foto: https://www.facebook.com/Amore-Pensaci-Tu-1396132783746646/