Dating Naked, il Programma dove i Concorrenti si mettono a Nudo

Dal 17 luglio sul canale satellitare VH1 arriva Dating Naked, l’ultima frontiera del reality show all’americana: i concorrenti sono tutti nudi.

chiudi

Caricamento Player...

Mentre in Italia critica e pubblico si dividono sul controverso Temptation Island, il reality delle tentazioni partito ufficialmente in prima serata ieri sera su Canale5, in America sono già tre passi avanti. Il prossimo 17 luglio sul canale  satellitare VH1 debutta infatti Dating Naked, il primo reality show che prevede la partecipazione di concorrenti che non si facciano troppi problemi a restare completamente nudi di fronte alle telecamere.

Il format è semplicissimo. Diverse coppie si incontrano per la prima volta in un resort suggestivo e paradisiaco nello stato centroamericano di Panama. I concorrenti si parlano, approfondiscono la conoscenza, fanno insomma tutto quello che dei giovani a caccia di avventure farebbero senza problemi. Con una particolarità: sono completamente nudi. La prima – e unica – regola di Dating Naked è che i vestiti vanno lasciati a casa.

Niente è risparmiato da questa strana forma di censura all’incontrario. Pantaloni, magliette, camicie, scarpe vengono lasciate in albergo.  Poi tocca agli indumenti intimi. Reggiseni, culotte, calzini e mutande. Al momento di entrare  in scena, dunque, i protagonisti sono completamente spogliati. È questa l’unica peculiarità di un programma che, per il resto, non si discosta troppo dai comuni reality.

I concorrenti infatti si conoscono, si corteggiano proprio come una coppia di potenziali innamorati. Dichiarazioni d’amore, risate, battute,  ma anche cene  a lume di candela, prove particolari da superare, yoga, jogging. Inutile aggiungere che, sebbene in America almeno a parole siano molto più tolleranti e permissivi rispetto alla ‘vecchia’ Europa, le polemiche sono subito fioccate anche da quelle parti.

Sul piede di guerra le solite femministe, ma non solo. Associazioni di genitori, di consumatori, uomini di chiesa si sono uniti in uno strano fronte comune contro quella che viene considerata una pericolosa deriva diseducativa. Il corpo umano mercificato ai massimi livelli, in  ossequio alle leggi  del business e degli ascolti che, si sa, viaggiano di pari passo con il voyeurismo e l’esibizionismo più sfrenati.

I produttori di Dating Naked, per quello che vale, hanno fornito una motivazione quasi scientifica al loro format: “Non c’è alcuna malizia da parte nostra, il nudismo consente di abbattere certe timidezze e la paura dei rapporti personali e sociali. Le parti intime saranno pixelate quindi in realtà ci sarà ben poco da vedere”. Basteranno queste rassicurazioni di  facciata a placare i fuochi dei perbenisti?

Guarda cosa accadde oggi.

[jwplayer player=”1″ mediaid=”22885″]