Danza del Ventre: una Fonte magica per la Donna

La danza del ventre, esercizio di arte antica diventata famosa in tutto il mondo, è un vero toccasana per il corpo e per la mente.

chiudi

Caricamento Player...

La danza del ventre, conosciuta anche come danza orientale, è originaria del Medio-Oriente e dei paesi arabi del Maghreb, come Algeria, Tunisia, Libano, Irak, Turchia, Marocco, Egitto.

Nonostante quanto si possa pensare, nasce come una danza delle donne per le donne che si ricollega ad antichi culti religiosi legati alla madre terra che propiziavano e celebravano la fertilità nelle antiche società matriarcali della Mesopotamia:  si narra che essa venisse danzata in cerchio intorno alla partoriente dalle altre donne che, in questo modo, partecipavano simbolicamente alla messa alla luce del nascituro, o ancora che fosse utilizzata durante le festività agricole per propiziare un buon raccolto.

Durante la Campagna d’Egitto di Napoleone, i soldati francesi vennero a contatto con questa danza: provenendo da una società relativamente puritana, il movimento sinuoso dei corpi delle danzatrici veniva percepito come un potente afrodisiaco, per questo motivo ancora oggi viene associato a questa danza un certo significato. La pratica della danza orientale è giunta in Europa e in America grazie ai cabaret degli anni ’30 e ’40: è da questo periodo, ma soprattutto dagli anni ’90, che questa danza è diventata famosa in tutto il mondo.

Danza del Ventre: una Fonte magica per la Donna
Danza del Ventre: una Fonte magica per la Donna

La danza del ventre oggi, grazie a numerosi studi, è stata ampiamente rivalutata e si è dimostrato come essa riesca con i suoi esercizi non solo a modificare l’aspetto estetico del corpo, ma anche a migliorare il fisico dal punto di vista funzionale. Vediamo ora i numerosi benefici per il corpo associati a questa danza:  aumenta la flessibilità e la tonicità del seno, delle spalle, delle braccia, del bacino, gli addominali, modella la linea e giova gli organi interni, tonifica le cosce, migliora l’agilità delle articolazioni, ritarda l’osteoporosi, migliora la circolazione sanguigna, il transito intestinale, i dolori mestruali e quelli della colonna vertebrale, sia a livello lombare che cervicale, indicata per dimagrire, rassodare, tonificare, ma anche per migliorare i riflessi, aumentare la coordinazione e l’armonia del movimento.

Guarda il video della danza del ventre.

Tanti sono i benefici a livello fisco, quanti a livello psicologico infatti, la danza del ventre permette il rilascio delle tensioni, l’acquisizione di una maggiore consapevolezza corporea, di un senso di rinascita e di riscoperta della femminilità, calma i pensieri e la mente, si mostra al difuori e quello che si nasconde al didentro, aumenta la sicurezza di sé stesse e rilassa, dona serenità e aiuta ad affrontare con uno spirito migliore la vita.

Si tratta di risultati che possono ricondurre la danza del ventre nell’ambito delle tecniche della fisiodanzaterapia, cioè un intervento che mira alla riabilitazione fisio-motoria attraverso specifiche tecniche di danza.  Questa disciplina infatti possiede potenzialità di cura che, se attivate e gestite da professionisti adeguatamente formati e competenti, può essere rivolta alla prevenzione e al recupero di disturbi psicopatologici, attraverso la danza individuale, di coppia o di gruppo, bensì una danza che può rappresentare una forma di sintesi dei contributi della musicoterapia, della danzamovimentoterapia e della psicologia dello sport.

Insomma, la danza del ventre è unica nel suo genere, in quanto simbolo del piacere femminile alla vita e può esser praticata dalle donne di tutte le età e di ogni corporatura, anzi, sembrerebbe che le curve in questa disciplina siano particolarmente adatte.

Licia De Pasquale.

Guarda cosa accadde oggi.

[jwplayer player=”1″ mediaid=”14074″]