10 chicche su Luca Laurenti, la “spalla” di Bonolis: nudismo, filosofia e…

Lo vediamo da anni al fianco del conduttore Paolo Bonolis, come sua instancabile spalla: ecco qualche chicca per conoscere meglio Luca Laurenti!

chiudi

Caricamento Player...

– Il suo non è un personaggio, ma quando Luca Laurenti canta è innegabile che si trasformi: «Sono proprio così di mio. Quando canto c’ho un vocione. Quando parlo un vocino. La gente si mette a ridere per la differenza. È come essere in due, io e il sosia. Ma non sono costruito», aveva detto a Gazzetta.it.

– Paolo Bonolis conobbe Luca durante dei provini. Lui e i suoi autori stavano cercando uno che sapesse cantare; Luca arrivò in ritardo ma lo fecero cantare lo stesso, visto che era l’ultimo (si era portato persino la sua pianola appresso). Quando si mise a cantare la canzone di Stevie Wonder Overjoed rimasero con la bocca aperta e la pelle d’oca.

Cosa si cela nella sua vita privata?

– Il comico non ama stare al centro del gossip: della sua vita privata sappiamo però che è sposato dal 1994 con Raffaella, dalla quale Luca Laurenti ebbe un figlio. Lui si chiama Andrea ed ha 20 anni.

Carriera di Luca Laurenti

– Si dice che la religione che segue con grande passione e convinzione è il Buddhismo.

«Io non credo nella morte. L’Aldilà è quello diviso da noi dal velo dell’elettromagnetismo. Noi siamo un frutto energetico. Quando andiamo via, in realtà ci trasformiamo», disse in un’intervista.

– Sua mamma era un’artista. Stava a casa, scriveva canzoni e lui le cantava. Lui non è solo comico e cantante, ma anche attore, doppiatore e musicista: i talenti di Luca Laurenti (Avanti un altro) sono molteplici.

Com’è finito in tv?

– «Gianni Ippoliti era cliente della banca di papà. “Tuo figlio che fa?”, gli ha chiesto. Così e così. Mi invita a fare un provino tv a Gbr. “Tu’ fijo è un personaggio”, ha detto poi a papà. Prima però di decidermi per la tv c’ho pensato tre mesi», ha raccontato a Gazzetta.

Tutto su Luca Laurenti

– Non si considera subordinato a Bonolis: «So solo che il lavoro suo non lo saprei fare. Lui costruisce edifici e assume responsabilità. Io mi diverto di più se entro nel suo lavoro, dico du’ str…zate, canto e suono. Se dovessi pensare a cose da commercialista non mi divertirei più», ha raccontato.

– Ha prodotto un album con le sue canzoni. Ma nessuno lo sa “perché il distributore non ha fatto il suo mestiere“.

Lo avresti mai detto?

– È appassionato di filosofia e nudista: «Non sa che cosa si perde chi non fà il bagno nudo. Senti sulla pelle tutti i sapori e odori del mare».

Politicamente è molto disilluso: «Sono uscito dai falsi opposti. Ho scelto la terza via: non voto. Molte leggi sono di testa, ma non vedo il cuore. Dividono, anziché unire. Nei partiti il cuore non parla mai».