Cuori solitari? Una buona parte di loro si trova in Sicilia

La Sicilia registra un boom di cuori solitari e a seguire ci sono la Lombardia e l’Emilia Romagna.

chiudi

Caricamento Player...

L’Italia è un paese per single; in accordo con i dati emessi dall’Istat, infatti, i single italiani nel 2014 sono circa il 25% della popolazione, in annuale aumento (il dato è più che raddoppiato rispetto al 2008). Ma quali sono le regioni che registrano un maggior numero di abitanti single, e perché?

Dunque, la Sicilia ospita la maggior parte dei single italiani ed è proprio grazie a questa concentrazione che la media del sud Italia si alza; se la Sicilia, infatti, vanta una percentuale del 18% di “scoppiati”, le altre regioni del sud si attestano su percentuali molto più basse: Campania 3%, Basilicata 1%, Molise 1%, Puglia 1,5% e Calabria 3%.

Segue al secondo posto per numero di cuori solitari, la Lombardia con un 11% di single sul totale degli abitanti. La regione del nord registra, infatti, un’alta percentuale di professionisti che preferiscono dedicarsi alla carriera piuttosto che alla ricerca dell’amore, soprattutto nella frenetica Milano. Le altre regioni del nord Italia, si attestano comunque su percentuali elevate. Dunque, con il 6% si piazzano sia Veneto sia Liguria, e con il 7% Friuli-Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta. Unica inversione di tendenza il Piemonte dove i single sono davvero pochi (1,5%).

Con il 10%, si attesta l’Emilia Romagna, terza regione con più single in Italia. Segue a ruota il Lazio con il 9,5% dei single: qui vale lo stesso discorso che per la Lombardia in quanto la vita nelle grandi città è dispersiva e frenetica, con la possibilità di dedicare poco tempo all’amore.

Infine c’è una percentuale di 3% di single in Abruzzo, Toscana e Umbria, un 2% nelle Marche e un 1% in Sardegna.

Guarda cosa accadde oggi.

[jwplayer player=”1″ mediaid=”22885″]