Cucce per Gatti con Materiali di Riciclo

Si possono realizzare con materiali di riciclo delle simpatiche cucce per i vostri gatti e cani di piccole dimensioni.

chiudi

Caricamento Player...

Il gatto è uno dei più indipendenti e solitari tra gli animali domestici,  che ama rintanarsi nei posti e nei luoghi più impensabili a dispetto della costosa cuccia che gli avete comprato recentemente.

Utilizzando materiali di riciclo potete fare dei ricoveri alternativi per rendere più felice il vostro gatto, ecco qualche simpatico esempio.

Un vecchio comodino. Eliminare tutti i cassetti tranne uno, e foderarlo con stoffa e cuscini. Lo si può verniciare con colori non tossici, degli adesivi e tutto quello che può renderlo allegro. Naturalmente è importante che il legno sia sano e non ci siano parti appuntite che possano fare male al vostro gatto.

Una vecchia valigia. Anche una valigia rotta o che non si utilizza più può diventare un nuovo lettino colorato. Basta eliminare la parte superiore, per evitare che si possa richiudere sull’animale, e foderarla per bene.

Scatole di cartone.  Con queste ci si può sbizzarrire, facendole diventare non solamente cucce, ma veri e propri parchi di divertimento per i vostri piccoli amici. Basta metterle una sopra all’altra, creare dei fori da cui possono entrare e uscire, o a cui appendere dei giocattolini con cui si divertono a zampettare. E colorarle come meglio preferite.

Anche Un vecchio pneumatico si può trasformare in una cuccia!  Basta foderarlo all’interno con del materiale morbido e dei cuscini, dopo averlo attentamente ripulito, e il vostro piccolo animale potrà godere del suo bellissimo e originale giaciglio.

cucce per gatti
cucce per gatti

Il monitor di un computer.  Per questo metodo è meglio spendere qualche parola in più perché è importante che il lavoro venga fatto bene, ed evitare scariche elettriche residue. Svuotare perfettamente il monitor, per impedire eventuali scariche elettriche nei condensatori. Togliere il supporto dalla parte inferiore, e togliere tutte le viti. Tramite le linguette di plastica aprire il rivestimento esterno. Rimuovere a questo punto l’involucro interno argentato. Dopodichè bisohma togliere il tubo catodico, anche se è fortemente consigliato far eseguire questo passaggio ad un elettricista, onde evitare di prendere la scossa elettrica. Nel caso si volesse proprio far da soli, evitare di stare vicino all’acqua e indossare i guanti da elettricista.

Prendere ora due cacciaviti collegati tra loro e farli girare intorno al tubo per cercare i residui di possibili scariche elettriche. Separare quindi il tubo dal circuito, ma solo dopo essersi assicurati che non ci sia elettricità:  in questo caso si tagliano i cavi che tengono collegato tubo e circuito.
Si stacca quindi il circuito dal fondo e si rimontano tutti i pezzi esterni, in modo che resti il monitor completamente vuoto. Basta inserire dentro un bel cuscino comodo (ovviamente dopo averla ripulita internamente da schegge e polvere), e dipingerla dei colori preferiti.  La cuccia è pronta!

Leggi anche come fare una cuccia con le palline da tennis!