Cristina Plevani replica alle accuse: “Non sono caduta in miseria!”

La vincitrice del primo Grande Fratello Cristina Plevani ha replicato al settimanale che l’ha etichettata come una vip caduta in ‘miseria’.

chiudi

Caricamento Player...

Cristina Plevani, vincitrice del primo Grande Fratello mai realizzato in Italia, ha deciso di replicare via social a quanto letto su un settimanale che l’ha etichettata come un personaggio del mondo dello spettacolo caduto in ‘miseria’ dopo un periodo di notorietà. Sulle pagine del giornale si legge: “Vip in miseria, dalle stelle alle stalle. C’è chi ieri spendeva 200 mila euro al giorno e oggi ha una pensione di 500 euro al mese. Chi si è giocato tutto a carte, chi deve allo Stato cifre a sei zeri, chi ha truffato (ed è stato denunciato) e chi lo è stato (truffato). Ecco quelli che sono passati dalla fama…alla fame”.

Cristina Plevani
FONTE FOTO: facebook.com/cristina.plevani

Cristina Plevani: “Il lavoro di certo non mi manca!”

In particolare, in riferimento alla bagnina che ebbe un flirt con il compianto Pietro Taricone nella casa di Cinecittà, c’è scritto come didascalia: “Vincitrice della prima edizione del ‘Grande Fratello’, è tornata a fare la bagnina a Iseo”.

Cristina, però, non ci sta e ci ha tenuto a specificare di non essere affatto tra i vip caduti in disgrazia: “Scusate ma ‘Dalle stelle alle stalle’ una beata mazza. Ma davvero il valore di una persona viene decretato da quello che fa o meno in televisione? A primo impatto mi viene da dire :…alle stalle tua sorella!!! Ma anche se vivessi in una stalla, a voi che ve frega?”.

La Plevani ha infine precisato che il lavoro di certo non le manca: “Per puntualizzare la cronaca sono un’istruttrice di nuoto di I e II livello FIN, sono istruttrice fitness FIN e anche bagnina. E non per questo mi sento inferiore a chi, a differenza mia, lavora nel fantastico mondo dello spettacolo…spesso calpestato da persone con una dignità pari allo zero. Giornalai da strapazzo. #fuckyou con tutto il cuore”.

FONTE FOTO: facebook.com/cristina.plevani