Cristina Parodi svela i segreti del suo matrimonio con Giorgio Gori

Cristina Parodi, sulle pagine di Intimità, ha raccontato gli alti e i bassi del suo rapporto con Giorgio Gori dopo 21 anni di matrimonio e 3 figli adorabili

chiudi

Caricamento Player...

La coppia formata da Cristina Parodi e Giorgio Gori è sicuramente una delle più belle dello spettacolo italiano. I due, legati in matrimonio da ben 21 anni, hanno 3 splendidi figli, ma sicuramente hanno attraversato anche alti e bassi, come in tutti i grandi rapporti che si rispettano. Cristina e Giorgio sembravano destinati a scoppiare quando sono saltate fuori le voci di un presunto tradimento di lui (si vociferava con Simona Ventura). Oggi, invece, quelle voci sembrano ormai lontano e, sulle pagine di Intimità, la Parodi ha voluto raccontare il rapporto con suo marito.

Cristina Parodi e Giorgio Gori: “Non siamo la famiglia perfetta, ma c’è un grande amore”

cristina parodi instagram
cristina parodi instagram

Due carriere di successo alle spalle: giornalista e conduttrice di La Vita in Diretta lei, ex direttore del Tg 5 e ora fondatore di Magnolia e sindaco di Bergamo lui, la Parodi e Gori sono più uniti che mai: “Non siamo certo la famiglia sempre con il sorriso sulla bocca come quelle che si vedono nelle pubblicità. Giorgio e io ci siamo sposati il 1° ottobre del 1995, dunque sono quasi 21 anni, anni costellati anche di difficoltà, di sacrifici e di tanta, tantissima pazienza. Per far funzionare le cose, a qualsiasi livello, d’altronde ci vuole molto impegno e un progetto comune. Oltre che, ovviamente, un grande amore. Però, stando insieme tanto tempo, non è che si possa pretendere che fili sempre tutto liscio. Specialmente se hai tre figli, le “grane”, così come le soddisfazioni, sono all’ordine del giorno”.

Benedetta, Alessandro e Angelica sono i 3 figli di Cristina e Giorgio, ragazzi adorabili che la loro madre ama fermamente. Ne parla col sorriso sulle labbra: “Certo, ormai i ragazzi sono grandi, ma la voglia di stare con loro è sempre tanta. E ciò anche se non hanno più bisogno di coccole e cure come quando erano piccoli. D’altronde ormai le loro esigenze sono altre, anzi, la principale esigenza in questa fase è solo una, ovvero chiedere soldi a noi genitori. Sì, fondamentalmente per Benedetta, Alessandro e Angelica siamo dei bancomat. E ogni tanto anche qualche altra cosa, per fortuna. Ciononostante, ma forse è inutile precisarlo, sono il dono più grande che mi abbia fatto la vita. Sono fortunata. Quando una donna riesce a realizzarsi nella professione e anche ad avere dei figli e un marito con cui sta bene credo davvero che non debba chiedere di più”.