Crisi di astinenza come una droga: ecco cosa prova il corpo alla fine di un amore

Una ricerca americana ha dimostrato che alla fine di un amore si innescano gli stessi meccanismi della crisi di astinenza da una droga

chiudi

Caricamento Player...

Quando finisce una storia d’amore o si è vittime di una forte delusione da parte del partner, è normale sentirsi sempre persi e a disagio, e si ha come l’impressione di impazzire.

Leggi anche: Storie d’amore: i 5 motivi per cui finiscono

Tutto questo è difficile, ma la fine di un amore è così, ed è stato dimostrato che i sintomi sono simili a quelli di una crisi di astinenza da droghe.

Una ricerca condotta da Lucy Brown e Saul Korey dell’Albert Einstein College of Medicine of Yeshiva University di New York e pubblicata sul Journal of Neurophysiology ha analizzato le risonanze magnetiche di un campione di 15 studenti che erano appena stati lasciati dal partner, per capire come reagisce il cervello alla fine di una storia d’amore.

Durante le risonanze magnetiche, ai ragazzi venivano mostrate le foto dei rispettivi ex per vedere che relazione c’era tra uno stimolo visivo e le reazioni delle aree del loro cervello. E’ risultato che le reazioni sono simili a quelle ch si avrebbero in caso di astinenza da droga, e i comportamenti sono imprevedibili.

Si attiva il sistema  dopaminergico, tipico dei casi di dipendenza da cocaina. La mente è nel coas più totale e si è portati compiere gesti insensati.

Pare che scienza e sentimenti abbiano trovato un punto di incontro. Di conseguenza, il modo per tornare a vivere serenamente dopo una rottura è aspettare che i sintomi dell’astinenza svaniscano.