Le cose che forse non tutte sanno di Sex and The City

Sex and the City” ha divertito e commosso un’intera generazione di ragazze, ma a dieci anni dalla fine della serie cult sono ancora tante le sorprese e le curiosità da scoprire.

Sex and the City ci ha insegnato anche che le donne possono essere spregiudicate in tema di sesso, ci ha insegnato che a New York, città della finanza e dei locali alla moda, può essere un buon posto dove cercare l’amore, e soprattutto ci ha regalato splendidi vestiti e scarpe da urlo, gli ingredienti essenziali della serie che ha cambiato il modo di vedere e vedersi delle donne in buona parte del mondo.

Donne innamorate della serie Sex and the City ce ne sono in gran quantità, ma nonostante la passione non tutte forse sanno certi dettagli:

– Scritto da Candace Bushnell, Sex and the City è basato sulla sua rubrica settimanale apparsa su The New York Observer.

– Sarah Jessica Parker era l’unica delle ragazze ad avere una clausola nel contratto che impediva di farla vedere nuda

– L’indirizzo di Carrie 245 East 73rd St non esiste davvero

– La quinta stagione è composta da soli cinque episodi perché Sarah Jessica Parker era incinta del figlio James Wilkie Broderick, nato il 28 ottobre 2002

– Il personaggio di Mr. Big è ispirato all’ex di Candace Bushnell, un editore di riviste prestigiose

– Il tutù indossato da Sarah Jessica Parker fu un’idea dell’attrice stessa ed oggi è appeso nell’ufficio di Michael Patrick King, il regista dei film di “Sex and the City”
– Nel 2012 l’appartamento newyorkese in cui “viveva” Carrie Bradshaw è stato venduto per 9,65 milioni di dollari

– Darren Star è stato autore e produttore di “Beverly Hills – 90210” e “Melrose Place

– Nella scena in cui Trey e Charlotte si fidanzano da Tiffany, il negozio non voleva che la troupe entrasse per questioni di sicurezza. Per questa ragione fu creata una finta vetrina di Tiffany, ma il negozio mandò comunque un dipendente per ‘approvarla’ prima del ciak

– Patricia Field, la costumista dello show, non ha mai ripetuto un look per nessuna delle ragazze. L’unica eccezione è il cappotto dell’ultima scena, che appare anche nel primo episodio. Ogni outfit era curato nei minimi dettagli per una buona ragione. Erano molto attenti a non lasciare che un abito sminuisse un momento importante

– “Sex and the City” fu la prima serie via cavo a vincere un Emmy come miglior telefilm comico

– Kim Cattrall ha rifiutato per ben due volte il ruolo di Samantha. E’ stato il compagno del creatore della serie Darren Star a convincerla a dare una chance al telefilm

– Si è spesso speculato sulla rivalità tra Sarah Jessica Parker e Kim Cattrall. In realtà le due hanno ammesso pubblicamente di essere ottime amiche

– E’ stato un vero avvocato a scrivere gli accordi pre-matrimoniali firmati da Charlott

– Molte delle cose divertenti che si vedono nella serie sono veramente successe agli autori.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 19-09-2014

Licia De Pasquale

X