Convivenza: le regole d’oro per sopravvivere felici

Convivenza: scopri le regole d’oro per affrontare questo passo con consapevolezza e successo!

chiudi

Caricamento Player...

Dopo tanto fantasticare finalmente tu e il tuo compagno avete deciso che siete pronti per la convivenza.

Tra la scelta del nido d’amore e le questioni pratiche però, non devi tralasciare l’incognita più grande: riuscirete a condividere la vostra vita il 50 mq? Sicuramente il sentimento che vi lega è l’ingrediente fondamentale, ma la ricetta per la convivenza perfetta contempla anche abbondanti dosi di determinazione e buona volontà!

Tieni a mente queste semplici regole e la buona riuscita della vostra convivenza sarà assicurata!

1. Tu sai di non essere perfetta, quindi accetta l’imperfezione altrui! Tutte le tue piccole abitudini innocue, come l’ordinare le creme in base ai principi attivi e il lucidare il bagno ogni mattina alle sei potrebbero non essere immediatamente comprese dal tuo lui.  Allo stesso modo potrebbe risultarti difficile accettare i calzini per casa e la borsa della palestra sempre fuori posto. Tutto ciò fa parte della normalità: siete cresciuti con abitudini diverse. Ricorda di non essere troppo severa e di non dare troppo peso alle piccole inevitabili scaramucce. Potresti scoprire che lasciare i calzini in giro è un atto liberatorio!

2. Occhio alle regole! La nostra vita quotidiana è scandita da appuntamenti e orari e il rischio di incontrarsi a casa solo la sera è molto alto. Non cadere nella trappola di chiedergli di rinunciare alle sue passioni in nome di più tempo con voi. Piuttosto provate la chiave del dialogo e dell’organizzazione: se scegliete lo stesso giorno per fare palestra, avrete una sera libera in più a settimana!

3. Vietata la routine.  Chiunque decide di scegliere la convivenza è tormentato dal dubbio più grande: e se poi la routine ha la meglio? La convivenza è un grande passo, riuscire a viverla serenamente è chiaro sintomo di un rapporto stabile e sincero. Ma ravvivarla ogni giorno con avventure nuove, spetta a voi: non eliminate le vostre abitudini e soprattutto continuate a frequentare i vostri amici.

4. Ciò che è tuo è suo! Se avete deciso di comune accordo di vivere nella tua casa le insidie si moltiplicano! E’ severamente vietato essere possessivi. Puoi rinunciare alla tua vecchia poltrona in nome del suo agognato divano a tre posti! E soprattutto dimentica frasi del tipo «questa è casa mia», «non sporcare la mia cucina», hanno sulla convivenza effetti collaterali letali.

Non scoraggiarti, sarà molto semplice tenere  a mente queste regole!

Buona fortuna!