Consigli per non sprecare l’ acqua

Dalla Settimana europea dell’energia sostenibile arrivano i consigli per risparmiare acqua e, di conseguenza soldi, rispettando la risorsa primaria dell’intero pianeta: dal riduttore di flusso al riutilizzo per i piatti dopo aver cotto la pasta.

chiudi

Caricamento Player...

L’area ambiente della Commissione europea ha ospitato a Bruxelles, dal 15 al 19 giugno, la decima edizione della Settimana europea dell’energia sostenibile.

L’evento ha riunito autorità pubbliche, agenzie per l’energia, organizzazioni di ricerca, ONG, aziende e consumatori privati per condividere i metodi di risparmio, avanzare nuove idee e mettere in piedi alleanze, per contribuire a raggiungere gli obiettivi energetici e climatici dell’UE.

E nell’ambito della Settimana europea dell’energia sostenibile, Mce Lab – l’osservatorio sul vivere sostenibile – ha avanzato dieci semplici metodi per non sprecare l’acqua, la risorsa più preziosa del pianeta.

1) Applicare un un riduttore di flusso ai rubinetti: riduce del 50% il consumo di acqua. Il che comporta anche un risparmio sulla bolletta. Il dispositivo costa tra i 2 e gli 8 euro.

2) In pochi sanno che lo scarico del Wc è responsabile di uno spreco che va oltre il 30% dell’acqua effettivamente consumata in casa. Lo sciacquone porta via circa 12 litri d’acqua. Si può optare per il modello dotato di doppio tasto, per poter regolare la quantità di acqua utilizzata. Il risparmio del consumo, ovvero dello spreco, è pari al 10%.

3) La rubinetteria digitale: sono dispositivi in grado di programmare erogazione, portata, miscelazione e temperatura.

4) E’ consigliato attivare lavatrici e lavastoviglie solo a pieno carico.

5) Riciclare l’acqua, si può. Qualche esempio: quella della pasta è utile per sgrassare piatti e stoviglie; l’acqua usata per lavare frutta e verdura può essere riutilizzata per annaffiare fiori e piante; e ancora, per annaffiare si può raccogliere l’acqua piovana; l’acqua del deumidificatore è perfetta per il ferro da stiro, perché completamente priva di calcare.

6) Intervento rapido delle perdite. Un rubinetto che perde 90 gocce d’acqua al minuto spreca 4.000 litri di acqua all’anno. Un Wc che perde può sprecare 52.000 litri d’acqua l’anno.

Fonte foto: Pixabay