Conchita Wurst sfila a Parigi per Jean-Paul Gaultier

Conchita Wurst, la trans barbuta, sfida le top model e calca le passerelle di Parigi: di lei s’è innamorato lo stilista francese Jean-Paul Gaultier che si lascia andare a una baciamano alla trans che ha vinto Eurovision 2014.

chiudi

Caricamento Player...

Conchita Wurst, la cantante transessuale austriaca già trionfatrice all’Eurovision Song Festival, ha fatto il suo debutto come modella grazie a Jean Paul Gaultier, che l’ha scelta per la sua sfilata parigina. Questa volta la cantante austriaca Conchita ha abbandonato il microfono – almeno temporaneamente – per sfilare in passerella a Parigi con un abito lungo davvero particolare. Famosa in tutta Europa, la presenza di Conchita non è passata inosservata ai fotografi presenti alle sfilate della moda francese.

Conchita Wurst
Conchita Wurst

“Ho incontrato Conchita due anni fa, è venuta a uno dei miei show couture. Io dico sempre che la bellezza è la differenza e Conchita ci ha mostrato tutto ciò, è inarrestabile. Una vera donna couture” queste le parole dello stilista, che aggiunge: “La maggior parte delle modelle non professioniste avrebbero mostrato un briciolo di nervi per una simile occasione, ma non Conchita Wurst che sembrava praticamente magnifica; come d’acciaio, intensa l’espressione del viso; quei gesti drammatici; le palme regalmente piegate e avete mai visto le sopracciglia magistralmente depilate”.

Conchita nasce come Thomas Neuwirth a Gmunden in Austria nel 1988. Si è esibita come Thomas per alcuni annisia come cantante solista sia come componente di una band.

Nel 2011 crea il personaggio di una Drag queen e adotta il nome di: Conchita Wurst. In Austria, la parola wurst viene utilizzata in sostituzione dell’espressione non me ne importa niente; in un’intervista ha affermato che utilizza questa espressione in relazione al fatto che di una persona non gli importa da dove viene o quale sia il suo aspetto. Il nome Conchita invece, gli è stato suggerito da un’amica cubana, come nome sexy.