Come fare un curriculum perfetto step by step

Come scrivere un curriculum perfetto in base alla posizione di lavoro richiesta: siate sintetici, precisi e pertinenti. No a refusi ed errori grammaticali!

Il curriculum vitae è il biglietto da visita per un colloquio di lavoro. Dovrà essere scritto e strutturato in maniera semplice e chiara. Attirare l’attenzione di un datore di lavoro è il primo step per ottenere un colloquio. Nel curriculum, o cv, dovrete raccontare un breve biografia sulle vostre esperienze lavorative, di vita e di istruzione.

Per rendere la lettura scorrevole è molto importante non scrivere più di due pagine e accompagnare una lettera motivazione all’azienda in cui vorreste sostenere il colloquio. Per stilare un curriculum perfetto ecco quali sono gli step da seguire.

curriculum
Fonte foto: https://pixabay.com/it/applicazione-curriculum-vitae-2580867/

Come scegliere il giusto modello di cv

In rete si possono trovare vari modelli di cv, ma quello che generalmente viene utilizzato nelle aziende è il modello europeo. Si tratta di un documento standard che può essere utilizzato per una richiesta di lavoro all’estero, per una multinazionale o per un’azienda che lo richiede espressamente. I campi da compilare sono molto specifici, come ad esempio le conoscenze linguistiche e informatiche, i titoli di istruzione e le esperienze lavorative.

Diversamente, se dovete presentare il cv a un piccolo negozio potete utilizzare un formato meno articolato.

3 errori da non commettere assolutamente

Un errore molto comune che si fa quando si è alla ricerca di un lavoro è quello di mandare lo stesso curriculum per diverse posizioni di lavoro. Non c’è niente di più sbagliato. Quando compilate, ad esempio, i campi relativi all’istruzione e alle esperienze lavorative mettete in evidenza quelle più pertinenti alla posizione richiesta. Ad esempio non sarà il caso di scrivere delle esperienza come barman per una posizione di docente di inglese.

Attenzione alla lunghezza. Essere essenziali e sintetici è fondamentale. Considerate che il datore di lavoro riceve centinaia di cv e molto spesso quelli troppo lunghi non vengono presi in considerazione per una mancanza di tempo. Il cv dovrà essere lungo due pagine, massimo 3 se si tratta di una posizione specifica e molto competitiva. Allo stesso tempo evitate di consegnare cv troppo corti di una sola pagina, a meno che non si tratta di lavori occasionali o se non si ha effettivamente esperienza in nessun campo.

Fate molto attenzione alla grammatica e alla struttura della frase. Ogni sezione dovrà essere compilata con cura e scritta in un italiano corretto, scorrevole e senza refusi. Ricordate che il cv riflette il vostro modo di essere e di lavorare. Se è fatto bene e con precisione farete subito una buona impressione sull’esaminatore.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/applicazione-curriculum-vitae-2580867/

ultimo aggiornamento: 17-04-2018

Elisa Mahagna

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X